Challenger Anning 2019, Viola eliminato da Clarke

di - 17 Aprile 2019

Esce di scena l’unico azzurro impegnato nel Challenger Anning 2019: Matteo Viola viene eliminato dal 20enne britannico Jay Clarke con lo score di 6-4 6-3 in poco meno di un’ora e mezza di gioco. Match complicato per il tennista azzurro, che dopo aver superato agilmente il primo turno a scapito della wild-card cinese Gao, non è riuscito ad impensierire il 20enne britannico, in costante controllo della partita nonostante un inizio apparentemente promettente e di matrice azzurra. E’ infatti Viola il primo ad ottenere il break nel quarto gioco del set, inanellando un parziale di 8 punti a 1 andando così a minare le certezze del suo avversario. Clarke è però abile a rimettersi subito in carreggiata, rifilando un parziale di 4 game a 0 ad un Viola che sembra sempre meno in grado di imporre il proprio gioco: avanti 5-4 e servizio, l’attuale 211 delle classifiche mondiali mantiene il servizio a 0, conquistando col punteggio di 6-4 il primo set. Secondo parziale senza storia, il tennista azzurro continua ad avere problemi al servizio mentre Clarke appare solido e più fresco atleticamente: saranno solo 5 i punti conquistati nei propri turni di battuta da Matteo che, visibilmente provato, lascia andare il match, concludendo al secondo turno la sua avventura nel torneo cinese.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *