Challenger Murcia 2019: Caruso agli ottavi, sconfitto Boluda-Purkiss

di - 9 Aprile 2019
Salvatore Caruso - foto Stefano Berlincioni

Salvatore Caruso, all’esordio nel challenger di Murcia 2019, supera in due set lo spagnolo Carlos Boluda-Purkiss con il punteggio di 6-0 7-5, in poco più di un’ora e mezza di gioco. Inizio travolgente di Caruso che in scioltezza vince il primo set 6-0. Il siciliano, numero 154 della classifica Atp, controlla lo scambio e incide appena può con il dritto, colpo con il quale riesce benissimo ad aprirsi il campo. Troppo falloso invece lo spagnolo incapace di reagire al dominio di Caruso. Anche il secondo set sembra essere destinato a proseguire sulla falsa riga del primo, ma, con Caruso avanti 2-0 e con due palle break a disposizione, c’è la reazione d’orgoglio di Boluda-Purkiss. L’ex promessa del tennis iberico riesce infatti a tenere il servizio e ottiene il controbreak nel game successivo. Da questo momento, complice anche qualche errore di troppo di Caruso, Boluda-Purkiss ritrova fiducia e riesce a spingere con i propri colpi, incidendo soprattutto con il diritto arrotato e profondo. Il set prosegue quindi in equilibrio con un buon livello di gioco da parte di entrambi. Nel finale torna a prevalere l’italiano che, dopo aver fallito un primo matchpoint sul 5-4, riesce a chiudere 7-5. Ora Caruso attende al terzo turno il vincente della sfida tra Gimeno Traver e Cachin.

Niente da fare, invece, per Andrea Vavassori, sconfitto in tre set (6-2 3-6 7-6) dal giocatore di Santo Domingo Jose Hernandez-Fernandez dopo due ore e trenta minuti di battaglia.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *