Gianluca Di Nicola: “Sono cresciuto molto, ma devo migliorare il servizio” (VIDEO)

di - 14 luglio 2017
Gianluca Di Nicola, foto Alessandro Nizegorodcew

Un bilancio estrememante positivo per Gianluca Di Nicola al Challenger di Perugia. Il tennista abruzzese, classe 1995, ha superato i tre turni di qualificazione (“Baldoni, una wild card del posto che valeva molto di più di 2.4, poi Cachin e Safiullin) prima di arrendersi alla testa di serie numero 2 del tabellone Kicker: “Speravo in un sorteggio migliore – ha raccontato ai microfoni di Sportface e Spaziotennis – ma sono felice di essermi confrontato con un top 100 come lui. In 13 minuti ero già 4-0 sotto: mi sono trovato in difficoltà dal punto di vista del ritmo, di pesantezza di palla. Poi è finita 6-2 6-4, vuol dire che c’è stato equilibrio: il secondo set si è deciso per un break ai vantaggi in cui ho commesso qualche errore di troppo. Sento di aver giocato comunque una buona partita, anche a livello di atteggiamento”.

“Non ho iniziato l’anno nel migliore dei modi – ha proseguito Di Nicola – poi abbiamo deciso di provare con i Challenger partendo da Todi e sono state le tre settimane in cui ho giocato meglio, battendo tanti tennisti intorno ai 300 del mondo. Fisicamente mi sento bene, ho lavorato tanto anche dal punto di vista tecnico. Va migliorato ancora il servizio per questo livello: la prima dev’essere un colpo che fa male, così come quelli immediatamente successivi”, ha concluso, svelando la programmazione delle prossime settimane: “Continuerò con i Challenger: San Benedetto, Cortina e Biella”.

 L’INTERVISTA VIDEO INTEGRALE

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *