Martina Gledacheva, soffia il vento dell’Est..

di - 25 agosto 2009

Martina Gledacheva
(Martina Gledacheva – Foto Nizegorodcew)

di Alessandro Nizegorodcew

Plovdiv è una città dalla storia millenaria, tra le più importanti di tutta la Bulgaria. Costituita città libera da Filippo II di Macedonia, fu ribattezza Filippopoli da Alessandro Magno, in onore del genitore. Passata sotto l’impero romano e divenuta capitale della Tracia, solo nel VI secolo ha visto giungere sul proprio suolo le prime popolazione slave. Dopo altre numerose peripezie, si può ben dire oggi che Plovdiv è al seconda città della Bulgaria, dopo la capitale Sofia. Alcuni importanti sportivi sono vi sono nati, come il pallone d’oro Hristo Stoichkov o il pallavolista Simeonov. Una giovane ragazza è partita da Plovdiv, direzione Italia, sognando un posto nel gotha del tennis, sperando di emulare i due medagliati concittadini. Il suo nome è Martina Gledacheva.

Sono nata a Plovdiv il 12 marzo 1991, in Bulgaria” – ci racconta – “ho iniziato a giocare a tennis con una mia amica; andavamo al circolo tre volte a settimane ma questo sport non mi piaceva e ho smesso subito. L’anno dopo, grazie ad un’altra amica, ho ripreso a giocare; ci allenavamo tutti i giorni su campi che erano a circa 10 minuti a piedi da casa mia. Praticavo il tennis solamente per divertirmi. Tutto è cambiato quando, a 11 anni, ho battuto la numero 8 di Bulgaria under 12, decidendo quindi di provare a fare sul serio. Ho avuto tanti ottimi risultati sia a livello under 14 che under 16, tanto che al trofeo Bonfiglio sono stata avvicinata dal mio attuale coach Gianluca Palombini.” Palombini, una volta intuito l’enorme potenziale della giovanissima Martina, le ha chiesto di trasferirsi a Roma, per diventare a tutti gli effetti una professionista. “Mi sono trasferita a Roma nell’ottobre del 2007” – prosegue Martina – “mi sono trovata subito molto bene e ho deciso di rimanere. I miei genitori sono rimasti in Bulgaria e quando posso li vado a trovare, in particolare quando posso disputare dei tornei vicino casa o per le convocazioni in nazionale. In quest’ultima stagione sono stata anche convocata per la Fed Cup.

Martina, come detto, si allena a Roma con il coach Gianluca Palombini al Forum e anche a Villa Pamphili. “Il colpo che devo migliorare maggiormente è il servizio, mio vero e proprio tallone d’achille. Da fondocampo gioco bene e riesco spesso a tenere in mano lo scambio, grazie anche alla mia velocità. Cerco di commettere il minor numero di errori possibile, nonostante io tenti con frequenza il colpo vincente.

Martina Gledacheva
(Martina Gledacheva – Foto Nizegorodcew)

Martina Gledacheva si attesta oggi intorno alla posizione 800 del ranking Wta. Nel 2009 il risultato di maggior prestigio è stato la finale nel 10.000$ di Caserta, torneo nel quale ha superato buone giocatrici quali Disderi e Virgili. “Il momento migliore del 2009 è stato sicuramente intorno a maggio. Ho vinto tutti gli incontri della serie A2 con il Ct Pisticci; ho battuto, nei tornei 10.000$, alcune brave tenniste come Melzani e Kostova. Al Foro Italico ho avuto l’occasione di giocare in doppio in coppia con la mia amica e connazionale Pironkova ed è stata una bellissima esperienza. Durante quella settimana mi sono potuta allenare con gente del calibro di Medina Garrigues e Santangelo. Il mio obiettivo dichiarato era quello di entrare tra le prime 500 Wta, ma per questa stagione sarà davvero dura. Io comunque ci proverò.

Martina sta inseguendo il suo sogno.. Spazio Tennis le fa un grande in bocca al lupo..

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *