Basiglio, Bega e Galovic in finale all’Excel Futures

di - 11 Marzo 2017

La finale dell’Excel Futures 2017, evento Itf da 15 mila dollari di montepremi dello Sporting Milano 3 di Basiglio, sarà un derby milanese. Da una parte della rete ci sarà Alessandro Bega, 26enne di Cernusco sul Naviglio, mentre dall’altra il croato di nascita ma cresciuto a Milano Viktor Galovic. L’azzurro in settimana ha confermato la propria attitudine ai campi veloci, sui quali ha conquistato tutti e sette i titoli vinti in carriera. In semifinale non c’è stato nemmeno bisogno di farlo, grazie al ritiro del francese Hugo Grenier, che si è dovuto arrendere all’infortunio accusato giovedì nella semifinale di doppio (contrattura alla coscia sinistra). “Alessandro sta giocando molto bene – ha commentato l’allenatrice di Bega, Laura Golarsa -. L’obiettivo è sicuramente quello di salire di livello, giocare i tornei Challenger, per poi salire ancora. Ma questo torneo per noi è di casa quindi non potevamo mancare. L’anno scorso – ha proseguito l’ex n. 39 Wta – siamo andati vicini alle qualificazioni degli Slam e quest’anno ci riproviamo”. Un rapporto, quello con Bega, nato tanti anni fa e che vede coach e atleta molto legati: “Per me è come un secondo figlio – ha chiuso la Golarsa -, lo seguo sin da quando aveva 9 anni e ho sempre cercato di trasmettergli tutta la mia esperienza. Dare a qualche giovane tanto quanto ho ricevuto dal tennis e portarlo per mano verso i primi 100 è il mio primo grande obiettivo. Noi soffriamo e gioiamo insieme in questo lungo percorso in cui ogni anno Alessandro ha saputo chiudere con il best ranking”.

A separare Bega dall’ottavo titolo in carriera ci sarà (sabato dalle 16.30) il croato ma milanese d’adozione Viktor Galovic. Il 27enne di Nova Gradiska, trasferito a Milano all’età di 5 anni, ha demolito in poco più di un’ora di gioco il detentore del titolo e testa di serie n.4 Antal Van Der Duim. 6-3 6-1 il risultato finale di una partita che ha avuto un solo sussulto, nel secondo set, quando l’olandese ha avuto una palla del contro-break sul 2-1. “Pensavo di dover lottare un po’ di più oggi – le parole di Galovic a fine partita -, ma sono entrato molto carico in campo, e lui questo forse non se l’aspettava, facendo fatica a recuperare il ritmo”. Fin qui nemmeno un set perso da Galovic nel torneo: “Mi sono adattato subito a questi campi molto veloci soprattutto negli spostamenti, ma non pensavo di mantenere questo livello. La finale con Bega sarà tosta, per noi sarà un derby visto che abitiamo a 3 chilometri di distanza”. Sabato, prima della finale del singolare, spazio a un altro grande evento targato Sporting Milano 3 e Ace Management: dalle 14 un doppio di esibizione che vedrà in campo l’ex Davisman Stefano Pescosolido, la bandiera milanista Paolo Maldini, l’ex pro Atp e n.1 di Ace Marco Crugnola, l’ex Juventus Nicola Amoruso e tanti altri protagonisti del mondo del calcio. Spettacolo assicurato.

RISULTATI

Singolare, semifinali – A. Bega (Ita, 3) b. H. Grenier (Fra) 3-0 rit., V. Galovic (Cro) b. A. Van Der Duim (Ned, 4) 6-3 6-1.

Doppio, finale – J. Mertl / P. Michnev (Cze) b. A. Coppini / E. Dorio (Ita, WC) 7-6(7) 7-6(1).

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *