Itf: benissimo Crepaldi, è in semi a Vercelli. A Roma show della Scala.

di - 11 Maggio 2019
Erik Crepaldi (foto Panunzio)

Altra giornata con diversi italiani impegnati a livello ITF. Tre erano gli azzurri impegnati nei quarti di finale nell’ITF di Vercelli. L’unico a raggiungere le semi è, però, Erik Crepaldi. Il ventinovenne vercellese sta giocando veramente splendidamente il torneo di “casa”, infatti, anche oggi ai quarti ha giocato un’ottima partita e sconfitto con lo score di 6-4 7-5 l’argentino Franco Emanuel Egea. Per Crepaldi è la terza semifinale a livello ITF in questa stagione, dopo quelle centrate in Egitto e in Tunisia, e domani va alla ricerca della prima finale stagionale. Nel penultimo atto del torneo il classe ’90 azzurro affronterà la prima testa di serie del torneo, ossia il francese Corentin Denolly, che oggi ha sconfitto con lo score di 6-3 6-4 Alessandro Petrone. Nulla da fare anche per il giovanissimo Filippo Moroni. Il classe ’01 torinese, proveniente dalle qualificazioni, è stato infatti sconfitto in due set lottati (7-6 7-5) dal francese Maxime Tchoutakian. Prosegue, invece, la splendida settimana di Camilla Scala nel 25.000 di Roma. L’azzurra, proveniente dalle quali, raggiunge infatti la semifinale e lo fa compiendo una grandissima rimonta, nel match di quarti di finale, ai danni dell’argentina Paula Oramechea, quinta testa di serie del tabellone ed ex top 60 del ranking. La ventiquattrenne romagnola si è trovata sotto 6-1 2-0, quasi impotente di fronte ad una Ormaechea praticamente perfetta, prima di piazzare una grandissima rimonta che l’ha portata a due tie-break vinti 7 punti a 5 sia nel primo che nel secondo parziale. La tennista imolese ora in semifinale affronterà la cilena Daniela Seguel. Una vittoria e una sconfitta: questo l’esito dei due italiani impegnati nei quarti di finale dell’ITF di Tabarka. Raggiunge, in modo sorprendente, la semifinale il siciliano Alessandro Ingarao. Il diciannovenne azzurro, proveniente dalle qualificazioni, ha infatti sconfitto il tunisino Anis Ghorbel, testa di serie numero 7 del torneo, con lo score di 6-3 7-6(4). Per il giovane siracusano si tratta del prima semifinale a livello ITF e nel penultimo atto del torno si troverà di fronte il francese Mathieu Perchicot, seconda testa di serie del torneo. Sconfitta, invece, nel torneo femminile Gloria Ceschi. La ventenne azzurra è stata battuta con un netto 6-3 6-2 dall’olandese Eva Vedder, testa di serie numero 8 del torneo. Poco da fare anche per Gabriele Maria Noce, impegnato al secondo turno del 25.000 di Prijedor. Il ventitrenne azzurro è stato infatti sconfitto con un perentorio 6-3 6-2 dal bosniaco Nerman Fatic, ottava testa di serie del torneo. Raggiunge, invece, la semifinale Marco Brugnerotto nel 15.000 di Cancun. Il classe ’96 varesino, testa di serie numero 7 del torneo ha infatti socnfitto in un match durissimo, conclusosi con lo score di 4-6 6-3 7-6(4) lo statunitense Christian Lagmo. Un bellissimo successo quello di Brugnerotto che ora, nel penultimo atto del torneo, sfiderà il britannico Ryan Peniston, seconda testa di serie del torneo. Sconfitta anche Martina Di Giuseppe impegnata nei quarti di finale dell’ITF di CagnesSurMer. La ventottenne romana autrice di un magnifico torneo, in cui ha passato le quali e dove ha vinto due ottime partite in main draw, non è riuscita nell’impresa di battere l’ex numero 24 del ranking WTA, Cristina Mchale. La tennista americana, attualmente numero 130 al mondo, ha infatti sconfitto la nostra portacolori con lo score di 7-6(3) 6-1.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *