Punto ITF: settimana di giovani conferme e sorprese

di - 11 Agosto 2016

Jasmine Paolini

Di Giacomo Berolini

Settimana ricca di giovani colpacci nel circuito Itf che, specialmente in campo femminile, non ha risparmiato sorprese e qualche nome nuovo da segnare in vista della prossima metà stagione. Partendo proprio dalle rivelazioni segnaliamo subito il bis della classe ’99 Eva Guerrero Alvarez, regina del torneo 10.000 dollari di Valladolid a spese della nostra Giulia Gatto Monticone, frenata in rimonta 46 64 64. Nel torneo canadese di Granby ($50.000 su cemento) la 21enne americana Jennifer Brady conferma la sua ascesa avendo la meglio in finale sulla bielorussa Govortsova, ottime prove anche per Caitlin Whoriskey nel 25.000 dollari di Forth Worth (60 64 alla Moore) e per la tedesca Tamara Korpatsch, che con il quarto colpo stagionale a Bad Salgau (25.000$, terra) nega il successo alla nostra Jasmine Paolini, comunque autrice di una settimana brillante. Nello stesso torneo, ottimo risultato anche per Jessica Pieri, fermata dalla connazionale in semifinale. Rimanendo sempre nella fascia dei tornei da 25.000 dollari di montepremi registriamo il colpo della giapponese Akiko Omae a Nonthaburi, così come quello dell’ottima Natalia Vikhlyantseva, promessa russa classe 1997 protagonista assoluta a Plzen, Repubblica Ceca. In conclusione spazio ancora alle baby scommesse vincenti: la rumena Jaqueline Adina Cristian (18 anni) si conferma atleta su cui puntare vista l‘ennesima doppietta singolo-doppio a Targu Jiu, nulla da fare per la giovanissima azzurra Federica Bilardo (classe 1999!) che contro ogni pronostico arriva fino in finale a Tarvisio, dove però è costretta ad alzare bandiera bianca per 61 60 contro la mancina slovena Manca Pislak (doppio azzurro con Quattrone/Samsonova).

Capitolo Future: meno frizzante la settimana maschile per quanto riguarda i risultati azzurri e allora iniziamo con i risultati di spicco. Il giapponese Yusuke Takahashi (classe ’97) in un colpo solo si regala primo titolo in carriera e best ranking al numero 775 Atp grazie ala superba prova messa a segno a Thu Dau Mot City in Vietnam, promossi anche il sempre convincente serbo Nikola MIlojevic in Egitto e il “Carneade” Oleksandr Bielinskyi, tennista ucraino numero 1659 al mondo e vincitore del suo primo titolo in assoluto. Sul cemento del 25.000 dollari di Decatur arriva il terzo centro del 2016 per l’ecuadoreno Roberto Quiroz (60 36 76 a Polmans), al gioiellino norvegese Casper Ruud (17 anni da Oslo) va il derby tutto scandinavo con il danese Torpegaard nella finale del Future finlandese di Kaarina, terra. In chiusura di riassunto Itf c’è spazio anche per il secondo acuto del giocatore rumeno Nicolae Frunza, padrone di casa perfetto in quel di Pitesti (10.000 dollari, terra).

TENNIATA ITF DELLA SETTIMANA: EVA GUERRERO ALVAREZ (SPA)

MIGLIOR AZZURRA: FEDERICA BILARDO

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: CASPER RUUD (NOR)

MIGLIOR AZZURRO: n.a.

© riproduzione riservata

7 commenti

  1. ramirez

    probabilmente pochi sanno che la Guerrero ha giocato uno o due anni a Pavia .. si parla del 2011..su internet si trova qualcosa.

  2. Nicoxia

    Ramirez Alexia ci ha perso al terzo in una finale del circuito fit a Torino nel 2011 era già seguita personalmente dal suo coach sono percorsi diversi con diversi obbiettivi aveva già un fisico importante

  3. ramirez

    fisico importante nel 2011 ??? per quel che mi ricordo era uno stecchino ..altezza medio alta. Caratteristica ? non sbagliava MAI !!!

  4. Nicoxia

    Era alta pico più di ora a 11 anni è avere un fisico importante per me poi come tutte le spagnole era solida da fondo mi ricordo che il secondo Alexia lo vinse sei zero facendo palle corte e strettini

  5. Nicoxia

    nelle donne secondo me per arrivare nelle cento è che continuino a giocare poi più si faranno cose giuste più si salirà di classifica

  6. Bernie

    2012

    “http://te.tournamentsoftware.com/sport/draw.aspx?id=B9323F13-C526-4603-B747-D09C9C1409A4&draw=3”

    Ha perso al secondo turno con Alessia (D’Auria).

  7. ramirez

    perchè la conosco ? stavo allenando un paio di ragazzini italo americani quando i genitori mi presentano un signore spagnolo che stava trasferendosi per lavoro nella mia provincia. E mi raccontò della figlia che era ancora in Spagna. QUANDO SI DICE IL CASO !! Non conoscendo CIRCOLI A PAVIA (e ce ne sono almeno un paio con storia tennistica) quando arrivò la ragazzina la portò al circolo a questi italo americani cui facevano riferimento , che la allenò per due/tre anni. Primo problema: il circolo di cui sopra era dotato di campi in erba sintetica e basta..non aveva palestra . Infatti il coach affittava campo in terra in un altro circolo. No credo che allenarsi su erba sia lo stesso che giocare su terra o cemento, presumo qualcosa abbia dovuto perdere. Inoltre non so quanti maestri vedano di buon occhio un maestro estraneo allenare . Infatti il circolo dove affittava ERA SENZA MAESTRO (è un piccolo circo lo di periferia) . Sto vedendo i risultati. Ha perso al terzo sia con al Danilovic che con Cici Bellis..mica male

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *