Punto ITF: a Pieri il derby su Paolini, capolavoro Bronzetti, Giovine al tris

di - 5 Settembre 2016

Jessica Pieri

Di Giacomo Bertolini

Settimana da urlo, specialmente nel settore femminile, per la compagine azzurra impegnata nel circuito Itf, preso d’assalto più che mai dai giovani talenti alla caccia di punti preziosi. Dando la precedenza ai nostri portacolori apriamo con il colpaccio della 19enne Jessica Pieri, che prenota la top 300 aggiudicandosi il 25.000 dollari su terra di Mamaia, torneo nel quale l’azzurra ha avuto la meglio in finale su un ottima Jasmine Paolini, frenata solo nell’atto conclusivo per 63 64. E se la Pieri si porta a casa il trofeo più importante in carriera, sulla terra svizzera di Sion si festeggia il primo acuto della giovanissima scommessa classe 1998 Lucia Bronzetti, prossima all’entrata tra le prime 900 al mondo. Per la Bronzetti, partita da outsider nel 10.000 dollari elvetico, finale perfetta contro la padrona di casa Karin Kennel, regolata 63 76. Tra le mura amiche di Trieste (terra) Claudia Giovine fa buona guardia da prima favorita del seeding e si porta a casa la coppa al termien di un derby infuocato contro Deborah Chiesa (75 06 62), con Marchetti/Masini iridate in doppio, boom per il baby talento russo Sofya Golubovskaya (classe 2000!), regina del 10.000 dollari su terra di Vrnjacka Banja, Serbia. Ritornando ai tornei di montepremi pari a 25.000 dollari segnaliamo il terzo centro stagionale per l’uzbeka Sabina Sharipova a Guiyang, con la giapponese Shiho Akita vincitrice in casa a Noto, carpet.

Capitolo uomini. Scatenatissimi i giovani: si parte dal 21enne canadese Brayden Schnur in quel di Calgary ($25.000, cemento), la Russia cala il poker con il classe 1997 Evgeny Tyurnev, che nel 25.000 dollari di San Pietroburgo prosegue la sua marcia piegando nel derby Vatutin. Il nostro Riccardo Bellotti manca l’appuntamento con il successo cedendo nella finale di St.Poelten al 20enne padrone di casa Sebastian Ofner, con il suo coetaneo francese Thomas Brechemier capace di rompere il ghiaccio a livello Future imponendosi in Belgio a Middelkerke, terra, Dal torneo indonesiano di Jakarta (10.000$, cemento) spunta il classe ’97 Sasi Kumar Mukund, mentre il torneo italiano di Trieste premia il giocatore ungherese Attila Balazs, con Berrettini/Stefanini vincitori nel doppio.

In conclusione spazio ancora al tennista spagnolo Juame Munar, 19 anni, che si regala il quarto trofeo dell’anno dopo aver sbancato il 10.000 dollari di Donostia-San-Sebastian (ko l’argentino Villanueva 36 75 63).

TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: SOFYA GOLUBOVSKAYA (RUS)

MIGLIOR AZZURRA: JESSICA PIERI

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: JAUME MUNAR (SPA)

MIGLIOR AZZURRO: RICCARDO BELLOTTI

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *