Una mattina piena di sospetti nei tornei ITF asiatici

di - 28 Agosto 2018

Metti una mattina come tante, in cui un normale appassionato di tennis starebbe ricaricando le pile dopo la prima giornata dello US Open in attesa dei match del pomeriggio, ma fin dalla mattina si possono ammirare partite di ITF asiatici di livello improbabile, e non posso resistere alla tentazione.

Il primo match che mi capita sotto occhio è quello tra la cinese Ziyue Sun e la qualificata thailandese Natthapat Piwbangruk in quel di Nothaburi, un match sulla carta senza storia tra una top 800 WTA ed una giocatrice locale.

Cosa mi spinge a vedere il match del genere? Spesso e volentieri i giocatori locali sono talmente imbarazzanti da essere divertenti da vedere ed in effetti il livello della thailandese è…ridicolo. Ma appena accendo lo streaming la trovo 3-1 avanti e mi chiedo come sia possibile. La spiegazione arriva poco dopo, vedendo i successivi scambi in cui si nota chiaramente che la favorita sbaglia spessissimo e grossolanamente. Noto che su Bet365 (il più grande bookmaker online per le scommesse ITF) le quote del match sono sempre sospese e verso il finire del set riaprono con il mercato del primo set rimosso: la rimozione di un mercato è una mossa “estrema” del bookmaker quando vede flussi anomali di puntate e per evitare rischi toglie la possibilità di scommettere su quel determinato mercato (in questo caso il vincente primo set). Giusto per dare un termine di paragone, la thailandese pre-match aveva quota 15. Il set scivola via senza possibilità di recupero per la cinese, che “reagisce” all’imbarazzante livello di gioco dell’avversaria con errori sempre più grossolani. Finito il primo set in favore della thailandese ed “esaurito“quindi il compito la cinese vincerà i due restanti set 6-1 6-0 “come da pronostico”.

Considerando il livello di gioco espresso, il comportamento dei bookmaker ed il punteggio finale direi che non manca il materiale per la Tennis Integrity Unit, se mai avessero voglia di indagare. Tra l’altro da junior Sun subì anche una squalifica per doping da parte delle autorità cinesi.

Appena finito il match la mia attenzione viene catturata da un derby cinese maschile in Cina in cui noto nuovamente l’assenza del mercato del primo set su Bet365. È un derby tra WC, entrambi senza ranking. Quando mi sintonizzo sul match lo sfavorito (di un match con quote piuttosto equilibrate) Chong Yuan Fan è avanti di un break quindi immagino che l’eventuale combine sia a suo favore ma vedendo il match da metà primo set il suo comportamento mi sembra strano e quando l’avversario Zhuoyang Qiu tiene il proprio servizio sul 3-5 senza dover praticamente giocare dico a me stesso: “Ora succederà qualcosa”. Inizia una sequela di giocate assurde tra doppi falli chiaramente intenzionali, discesa a rete a seguire di una prima a 100 kmh ed in un attimo Fan si trova a servire per rimanere nel set sul 5-6. Essendo altissimo il sospetto che il primo set possa essere truccato dato il comportamento di Bet365 ed avendo visto come Fan sia sembrato giocare “a perdere” i games dal 5-3 avanti non mi aspetto altro che un 5-7. Detto fatto, altri doppi falli, un comodo rovescio in back a metà campo mandato sui teloni ed altre amenità varie per l’atteso 5-7.

Anche qua abbiamo il comportamento del bookmaker (che indica come sospetto il primo set) e video del match che parla da solo, si muoverà mai qualcosa?
Non posso affermare con certezza che i due set fossero truccati ma tutto punta in quella direzione e una seria investigazione sarebbe il minimo che ci si potrebbe aspettare da parte della Tennis Integrity Unit.
Ogni giorno ricevo segnalazioni su match sospetti ma la stragrande maggioranza delle segnalazioni mi arriva da chi non è in grado di valutare il valore dei giocatori in campo (e quindi giudica strano un risultato che non lo è), da chi ha semplicemente sbagliato valutazione perdendo una scommessa ma invece di fare autocritica grida al match truccato, altre volte ancora si tratta di match con risultato veramente “strano” ma in assenza di comportamenti anomali da parte dei bookmaker non si può che relegarli nella categoria “Il bello del tennis”.
Quanto successo stamani comunque è né più né meno che l’ordinaria amministrazione a livello ITF, ho scritto tanti articoli sull’argomento in passato e non è cambiato niente negli ultimi mesi: solo un leggero incremento dei ban soprattutto a carico di tennisti argentini (argentini che per quanto ne so vedranno la loro pattuglia ancora più decimata nei prossimi mesi) ma al momento non si intravede ancora una chiara volontà di arginare il fenomeno che continua a prosperare proprio perché il rischio percepito dai giocatori “sporchi” è bassissimo.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *