IX Torneo Internazionale di Roma, Claudi e Caldarelli bissano il successo della passata edizione

di - 13 aprile 2018

Cala il sipario sul IX Torneo Internazionale di Roma. Per il quarto anno consecutivo il circolo All Round ha avuto l’onore di ospitare la manifestazione Itf  Senior, confermando quanto di buono fatto nelle passate stagioni. Malgrado alcuni giorni di pioggia gli organizzatori sono riusciti addirittura ad anticipare di un giorno la fine del torneo rispetto alla data prevista inizialmente.

Claudio Panatta: “Anche quest’anno un grande riscontro” – Come di consueto il direttore tecnico del torneo, Claudio Panatta, traccia un bilancio della manifestazione. “Abbiamo voluto agevolare i partecipanti in virtù del Gran Premio di Formula E in corso”, ha spiegato Panatta. “Questa è la ragione per cui abbiamo deciso di far terminare l’evento un giorno prima. C’è stata qualche difficoltà questa settimana a causa della pioggia ma grazie allo staff e ai campi coperti siamo riusciti a far disputare le partite regolarmente”. La macchina organizzativa è stata perfezionata negli anni e le modifiche da apportare sono state minime. Inutile intaccare una formula di per sé efficiente come ribadisce lo stesso Panatta. “Ormai siamo ben collaudati su questo tipo di torneo. Fortunatamente è andato tutto liscio, abbiamo effettuato soltanto dei piccoli accorgimenti per migliorare la qualità del servizio offerto. Tutto lo staff, inoltre, è molto soddisfatto del lavoro svolto. La speranza è che sia i giocatori che il pubblico accorso in questi giorni abbiano avuto le stesse sensazioni”. Proseguire su questa strada, accrescere la visibilità del circolo e organizzare eventi di più alto rango sono gli obiettivi su cui si ripongono le aspettative del direttore tecnico. “Mi piacerebbe organizzare un torneo ATP, fermo restando il voler mantenere in vita al contempo l’Itf Senior. Sarebbe una bella vetrina”.

I match – Le nove finali, disputate sotto uno splendido sole primaverile e davanti ad una folta cornice di pubblico, hanno regalato spettacolo e punti mozzafiato. Presenti, per l’occasione, i giudici di sedia. Nessun problema per Vittorio Vecchiarelli (over 40), che in una partita a senso unico ha lasciato appena tre game all’avversario Sergio Sassi (6-1 6-2); tutto facile anche per il pluricampione Andrea Caldarelli (over 45), che nel match di apertura sul campo n. 1 ha regolato Stefano Lolli con un doppio 6-1; nulla da fare per Gianluca Micarelli (over 50), che dopo avere estromesso le prime due teste di serie deve cedere 6-2 6-0 alla numero 1 Valerio Catini; Alessandro De Minicis (over 55) supera Corrado Bianchi (6-3 6-1), Riccardo Cianci (over 65) ha la meglio sul neozelandese Quentin Miasey (6-0 6-3), Mauro Mosconi (over 75) si impone su Enrico Venuti, mentre Marco Tintori (over 60) ed Antonio Claudi (over 70) vincono in tre set le battaglie con Alessandro Prudente, costretto al ritiro all’inizio del terzo parziale, e Frans Norby. In campo femminile trionfa Cristina Giordani, brava nel rimontare Elisabetta Pulerà (4-6 6-0 6-1).

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *