IX Torneo Internazionale All Round, Renault e Catini sugli scudi

di - 11 aprile 2018

Il preoccupante ritorno della pioggia non ferma il mercoledì di incontri del IX Torneo Internazionale di Roma, di scena sui campi in terra rossa del circolo capitolino All Round. La manifestazione entra nel vivo nelle varie categorie in gara, tra colpi spettacolari e match che mettono a dura prova le capacità fisiche e mentali dei giocatori iscritti.

Paolo Poggianti: “Favorito solo sulla carta” – Non delude le attese Paolo Poggianti, testa di serie numero 1 nell’over 45. Lo spezzino classe ’69 batte Giovanni Mancuso con il punteggio di 6-0 6-4 e vola in semifinale: “Mi ritengo soddisfatto della vittoria odierna, sono la testa di serie numero 1 ma credo ci siano in tabellone giocatori più forti di me. Sarà dura arrivare sino in fondo”. A differenza di tanti altri atleti che frequentano l’ITF Seniors Circuit, Poggianti ha un’altra carriera sportiva alle spalle: “Ho sempre praticato la Boxe Francese, o Savate, infatti sono un giocatore fisicamente solido. Nel tennis mi diverto, è uno sport molto meno duro: quando perdo posso uscire dal campo con il sorriso, mentre dopo una sconfitta sul ring spesso uscivo tutto sfasciato (ride, ndr)”.

Claudio Panatta: “Roma offre numerosissime esperienze” – Soddisfatto Claudio Panatta, direttore tecnico dell’All Round presente sin dall’inizio del torneo: “L’impegno e l’agonismo con i quali anche gli over 75 interpretano le partite sono da esempio per i giovani. Il tennis è uno sport meraviglioso che si può praticare a tutte le età”. Con l’obiettivo di crescere ancora: “Stiamo pensando di organizzare anche qualcosa di più importante, magari a livello ATP. Il circolo ha le potenzialità per ospitare altre manifestazioni. Ci sono tanti giocatori stranieri che si dicono contenti qui, anche perché Roma offre loro numerosissime esperienze fuori, oltre che in campo”.

I match – Un paio di improvvisi temporali nel corso della mattinata lasciano presagire il peggio, ma il meteo grazia il torneo dell’ITF Seniors Circuit facendo disputare 29 match di singolare. L’inarrestabile francese Jean-Baptiste Renault si sbarazza di Giorgio Magnini, testa di serie numero uno della categoria over 35, con un perentorio 6-0 6-1, mentre nell’over 50 il messicano Edgar Giffenig si arrende al terzo set ad un ottimo Valerio Catini. Successi per Caldarelli, Lolli e Cecchi nell’over 45, per Claudi, Pilloni e il danese Norby nell’over 70 e per Gatti nell’over 50. Fuori Broccatelli nell’over 65.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *