A Rezzato l’Italia concede il bis

di - 28 luglio 2017
Anna Paradisi (foto Maffeis)

Le prime due sono andate alla grande, e ora all’Italia ne manca solamente una. Per conquistare la qualificazione alla fase finale di agosto del Tennis Europe Nations Challenge by Head, la più importante competizione a squadre al mondo per under 12, le azzurrine dovranno vincere un solo altro match, domenica contro la seconda classificata del Gruppo A. La vittoria per 3-0 contro l’Austria, infatti, ha garantito alle ragazze capitanate da Vincenzo Izzo di chiudere al comando il Gruppo B, e mettersi al riparo dall’esito del duello di sabato fra Austria e Gran Bretagna. A conquistare i tre punti contro le austriache ci hanno pensato le solite Sensi e Paradisi, di nuovo a segno in due set come nella giornata inaugurale. Ma se giovedì c’era stata battaglia, il pubblico accorso nel pomeriggio all’Olimpica Tennis di Rezzato (Brescia) ha assistito a due incontri senza particolare storia, con la romana Sensi a segno per 6-3 6-2 su Tamara Kostic e la fiorentina Paradisi ancora più in forma contro Liel Marlies Rothensteiner, superata con un doppio 6-1. La rivale ha palesato qualche difficoltà nella gestione del match, l’azzurra non ha avuto paura e ha potuto festeggiare dopo appena un’ora, consegnando un nuovo successo alla Nazionale tricolore. A firmare il 3-0 il doppio Paradisi/Urgesi, a segno per 6-3 6-3 contro Massimiani/Rothensteiner. Tre vittorie che fanno ben sperare in vista del duello decisivo di domenica, da giocare con il piccolo vantaggio di un giorno di riposo, che permetterà alle azzurrine di arrivare più fresche delle avversarie.

Il secondo posto nel Gruppo B sarà in palio sabato nel duello Austria-Gran Bretagna, mentre nel Gruppo A ha compiuto un bel passo verso il match decisivo la Polonia. Le ragazze capitanate da Marcin Krzesniak non erano fra le più attese della vigilia, ma dopo il 2-1 rifilato alla Slovenia nella giornata inaugurale hanno sconfitto senza problemi anche la Bosnia Erzegovina, mandando un chiaro messaggio a tutte le concorrenti. Fra singolari e doppio le bosniache sono riuscite a raccogliere solamente nove giochi in tutto, lasciando strada ai colpi di Sonia Pieczynska, Daria Gorska e della coppia Pieczynska/Rowinska. Nella giornata di sabato le polacche si giocheranno il primo posto del girone nel duello contro la Croazia, che dopo il convincente successo sulla Bosnia Erzegovina nella giornata inaugurale è impegnata contro la Slovenia, una delle sfide più incerte andate in scena sulla terra battuta di Rezzato. Ela Nala Milic ha sconfitto a sorpresa e in rimonta Leticia Tarocco, imponendosi per 2-6 7-5 6-1 e dando l’1-0 alle slovene, ma a pareggiare i conti ci ha pensato Tena Rajki, a segno per 6-2 6-4 su Ana Lanisek. Al doppio, da concludere, il compito di decretare la nazionale vincitrice.

I RISULTATI

GRUPPO A

Polonia b. Bosnia ed Erzegovina 3-0

Sonia Pieczynska (POL) b. Maura Azabagic (BIH) 6-1 6-1, Daria Gorska (POL) b. Rania Music (BIH) 6-3 6-2, Pieczynska/Rowinska (POL) b. Ivankovic/Music (BIH) 6-2 6-0.

Croazia vs Slovenia 1-1

Ela Nala Milic (SLO) b. Leticia Tarocco (CRO) 2-6 7-5 6-1, Tena Rajki (CRO) b. Ana Lanisek (SLO) 6-2 6-4. Da concludere: Marcinko/Rajki (CRO) vs Milic/Viriant (SLO).

GRUPPO B

Italia b. Austria 3-0

Benedetta Sensi (ITA) b. Tamara Kostic (AUT) 6-3 6-2, Anna Paradisi (ITA) b. Liel Marlies Rothensteiner (AUT) 6-1 6-1, Paradisi/Urgesi (ITA) b. Massimiani/Rothensteiner (AUT) 6-3 6-3.

Riposa: Gran Bretagna

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *