Lampo Trophy, l’Italia parte forte

di - 10 luglio 2018
La formazione italiana femminile in gara nella Lampo Trophy Nation Cup. Da sinistra: Vittoria Paganetti, Maurizio Calcagno (capitano), Giulia Bizzarri e Teresa Cambria

Se chi ben comincia è già a metà dell’opera, la “Lampo Trophy Nation Cup – Grand Prix Gallerie Orler” dell’Italia al femminile si è già fatta particolarmente interessante, grazie al convincente successo per 3-0 contro le ragazze di Israele. Nell’incontro inaugurale dell’evento under 12 dell’Olimpica Tennis di Rezzato erano favorite le azzurrine, e il terzetto capitanato da Maurizio Calcagno è riuscito a prendersi tutti i tre punti, in altrettanti incontri equilibrati. Ad aprire le danze ci ha pensato la barese Vittoria Paganetti, brava a giocare un match ordinato contro Mika Buchnik, dominando il primo set (6-2) e poi contenendo nel secondo il rientro dell’avversaria, abile ad arrampicarsi fino al tie-break ma poi domata con un secco 7-0. Ottimo anche il successo della spezzina Giulia Bizzarri, che nel confronto fra le numero uno ha superato per 7-5 6-4 Karin Al Tori, gestendo meglio le varie fasi dell’incontro e riuscendo a far valere un tennis più pesante rispetto a quello dell’avversaria, specie con un’accoppiata servizio-diritto che può diventare molto insidiosa. A chiudere definitivamente i conti ci ha pensato il doppio, con Teresa Cambria e Paganetti a segno per 6-4 7-6 contro Al Tori e Levitin. “È stata una giornata positiva – ha detto capitan Calcagno -, nella quale le ragazze sono riuscite a chiudere in due set tre incontri molto combattuti, facendo la differenza nelle fasi decisive”. L’Italia sale dunque a quota 3 punti come la Gran Bretagna, a segno con un facile 3-0 contro l’Ungheria, e avrà l’opportunità di mettere in ghiaccio la qualificazione alle semifinali già mercoledì, quando sul cammino delle azzurrine ci saranno proprio le ungheresi. “L’obiettivo – ha detto ancora Calcagno – è la semifinale: conquistarla già nella seconda giornata sarebbe un ottimo traguardo”.

Nel Gruppo B, invece, esordio molto convincente per la Romania, vittoriosa per 3-0 sulla Bosnia ed Erzegovina, mentre la Francia ha avuto bisogno di un doppio combattuto per avere la meglio della Slovenia, superata per 2-1. Passando alla competizione maschile, è stato decisivo il doppio anche per conoscere le sorti degli azzurri di Luca Sbrascini contro Israele. Lorenzo Angelini ha portato in vantaggio il tricolore lasciando appena cinque giochi a Gur Trakhtenberg, battuto per 6-2 6-3, ma Halel Ashoosh ha rimandato al doppio l’esito della contesa, superando per 6-4 6-1 Guglielmo Verdese. Il punto decisivo è arrivato grazie al successo per 7-5 7-5 di Angelini e Carboni contro la coppia israeliana Ashoosh/Matovic. Domani la sfida Italia-Ungheria.

TUTTI I RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA

TORNEO FEMMINILE

GRUPPO A

Italia b. Israele 3-0

Paganetti (Ita) b. Buchnik (Isr) 6-2 7-6, Bizzarri (Ita) b. Al Tori (Isr) 7-5 6-4, Paganetti/Cambria (Ita) b. Al Tori/Levitin (Isr) 6-4 7-6.

Gran Bretagna b. Ungheria 3-0

Oluwadare (Gbr) b. Major (Ung) 6-0 6-1, Devas (Gbr) b. Molnar (Ung) 6-3 6-3, Devas/Hannah (Gbr) b. Major/Molnar (Ung) 6-3 6-1.

GRUPPO B

Francia b. Slovenia 2-1

Nyangon (Fra) b. Pracek (Slo) 6-3 6-2, Milic (Slo) b. Roignot (Fra) 6-7 7-5 6-4, da concludere Iliev/Roignot (Fra) b. Milic/Pracek (Isr) 2-6 6-2 10/4.

Romania b. Bosnia ed Erzegovina 3-0

Ionica (Rom) b. Ivankovic (Bos) 6-2 6-3, Zbranca (Rom) b. Ignjatic (Bos) 6-2 6-2, Ionica/Nagy (Rom) b. Ignjatic/Ivankovic (Bos) 6-3 6-2.

TORNEO MASCHILE

GRUPPO A

Italia b. Israele 2-1

Angelini (Ita) b. Trakhtenberg (Isr) 6-2 6-3, Ashoosh (Isr) b. Verdese (Ita) 6-4 6-1, Angelini/Carboni (Ita) b. Ashoosh/Matovic (Isr) 7-5 7-5.

Gran Bretagna b. Ungheria 3-0

Frydrych (Gbr) b. Zsembery (Ung) 6-1 6-1, Trump (Gbr) b. Kincses (Ung) 7-5 6-4, Frydrych/Diack (Gbr) b. Kincses/Zsembery (Ung) 6-2 6-2.

GRUPPO B

Francia b. Slovenia 3-0

Kouame (Fra) b. Svec (Slo) 5-7 7-5 6-4, Cohen (Fra) b. Videnovic (Slo) 6-2 6-1, Cohen/Vaksmann (Fra) b. Videnovic/Svec (Slo) 6-4 6-4.

Messico b. Bosnia ed Erzegovina 2-1

Ramirez (Mex) b. Fatih (Bos) 6-2 6-4, Vega (Mex) b. Maksimovic (Bos) 2-6 6-3 7-6, Maksimovic/Fatih (Bos) b. Ramirez/Vega (Mex) 6-0 6-0.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *