Nations Challenge, a Rezzato festeggiano Italia e Russia

di - 29 luglio 2018
La formazione italiana qualificata per la fase finale del Nations Challenge by Head. Da sinistra: Matilde Ercoli, Noemi Basiletti, il capitano Maurizio Calcagno e Vittoria Paganetti - foto Maffeis

L’Olimpica Tennis Rezzato porta fortuna all’Italia. Per il secondo anno consecutivo, il club della famiglia Ogna ha ospitato una delle quattro fasi europee di qualificazione per il Tennis Europe Nations Challenge by Head, e anche stavolta uno dei due posti in palio per le finali degli Europei under 12 a squadre è andato al team azzurro, protagonista di una splendida vittoria sulla Croazia nella giornata conclusiva del “Grand Prix Serena Wines”. Sulla carta doveva essere un match alla pari, con le croate forse leggermente favorite in virtù del primo posto nel Gruppo B, invece le ragazze capitanate da Maurizio Calcagno hanno sfoderato le migliori prestazioni della settimana, chiudendo i conti già al termine dei singolari. A inaugurare una domenica trionfale ci ha pensato la livornese Noemi Basiletti, che si è sbarazzata in un’ora di Nera Tesankic, cedendo appena due giochi e permettendo a Vittoria Paganetti di entrare in campo senza la pressione di dover vincere per forza. Una situazione che ha giovato alla barese, protagonista di un match splendido contro Lana Preis. Nella giornata di sabato, quest’ultima aveva firmato l’impresa del torneo battendo la slovena Milic e regalando alla Croazia i play-off, ma l’azzurra – sostenuta a gran voce dal pubblico – non si è lasciata spaventare dalla difesa dall’avversaria, riuscendo a imporre il suo tennis. Con pazienza e grinta ha avuto la meglio per 6-4 6-3, regalando all’Italia un posto ad Ajaccio, in Corsica, dove dal 9 al 12 agosto otto nazioni andranno a caccia dei titoli europei.

“Eravamo consapevoli di avere un buon team – ha detto il capitano azzurro Maurizio Calcagno –, ma fra le otto squadre in gara c’erano anche delle vere corazzate. Le ragazze sono state brave a vincere gli incontri giusti. Oggi mi sarei aspettato un doppio decisivo, invece abbiamo fatto ancora meglio: le nostre si sono comportate davvero bene, dimostrando di avere i mezzi per fare grandi cose”. Un ottimo punto di partenza, dunque, in vista della fase finale. “Ci presenteremo ad Ajaccio a fari spenti – ha continuato –, e ci auguriamo di mostrare un tennis di qualità, indipendentemente dal risultato. L’obiettivo, a questa età, è giocare e fare esperienza”. Insieme all’Italia, fra una decina di giorni in Corsica ci sarà anche la Russia, che si è guadagnata la qualificazione battendo per 2-1 la Bulgaria. Decisivo il successo di Shadchneva e Pozdnyakova nel doppio finale, che ha mandato in archivio non solo l’evento, ma anche il trittico di appuntamenti internazionali estivi dell’Olimpica Tennis, iniziato a giugno col torneo Itf per veterani e proseguito con la Lampo Trophy Nation Cup. Un terzetto di appuntamenti capaci non solo di confermarsi sugli standard di dodici mesi fa, ma anche di continuare a migliorare alcuni dettagli organizzativi che li hanno resi dei piccoli gioielli. Nella finale per il 5° posto l’ha spuntata la Slovenia sul Portogallo, in quella per il 7° posto ha vinto l’Estonia contro la Bosnia. I video del Nations Challenge by Head sono disponibili sulla pagina Facebook “Mastro Omnisport” o sul canale YouTube “Redazione TgSport”.

PLAY OFF QUALIFICAZIONE

Italia b. Croazia 2-0

Noemi Basiletti (Ita) b. Nera Tesankic (Cro) 6-1 6-1, Vittoria Paganetti (Ita) b. Lana Preis (Cro) 6-4 6-3.

Russia b. Bulgaria 2-1

Alina Pozdnyakova (Rus) b. Katalina Petrova (Bul) 6-3 7-6, Rositsa Dencheva (Bul) b. Alina Korneeva (Rus) 1-6 6-2 6-3, Shadchneva/Pozdnyakova (Rus) b. Dencheva/Petrova (Bul) 3-6 7-5 10/7.

FINALE 5°/6° POSTO

Slovenia b. Portogallo 2-1

Lena Couto (Por) b. Ana Tara Pracek (Slo) 6-3 6-4, Ela Nala Milic (Slo) b. Milana Ivantsiv (Por) 6-2 6-1, Milic/Vranicar (Slo) b. Andre/Couto (Por) 6-0 6-2.

FINALE 7°/8° POSTO

Estonia b. Bosnia-Erzegovina 2-1

Asja Salkanovic (Bos) b. Laura Rahnel (Est) 6-4 6-0, Maarja Leinstrep (Est) b. Maria Ivankovic (Bos) 6-4 2-6 6-1, Rahnel/Martin (Est) b. Ivankovic/Ignjatik (Bos) 6-2 6-4.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *