Rezzato torna capitale del tennis giovanile

di - 25 luglio 2017

Neanche il tempo di archiviare la sedicesima edizione della Nation Cup Lampo Trophy, tornata a sorridere all’Italia femminile, che l’Olimpica Tennis di Rezzato è pronta a vestirsi di nuovo da capitale nazionale del tennis giovanile. Da giovedì 27 a domenica 30 luglio i quattro campi in terra battuta in provincia di Brescia ospiteranno una delle quattro fasi femminili di qualificazione del Tennis Europe Nations Challenge by Head, la più importante competizione al mondo per under 12. Un evento internazionale nato nel 2007 proprio prendendo spunto dalla Nation Cup, ideata nel 2002 da Gianni Capacchietti e Arturo Salogni, e disputato in provincia di Brescia per le prime cinque edizioni, fino al 2011. Successivamente, la manifestazione ha preso il largo visitando città e nazioni diverse, ma a dieci anni dall’edizione inaugurale tornerà a passare anche dal Bresciano, portando a Rezzato le sette squadre della “zona B” femminile: Austria, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Gran Bretagna, Italia, Polonia e Slovenia. Quest’ultima tornerà sui campi dell’Olimpica Tennis a meno di due settimane dalla finale persa alla Nation Cup, con le stesse protagoniste. Diverse, invece, le giocatrici dell’Italia, in gara con la fiorentina Anna Paradisi, la romana Benedetta Sensi e la pesarese Federica Urgesi, capitanate da Vincenzo Izzo.

Le sette formazioni verranno divise in due gironi, uno da quattro e l’altro da tre squadre, che promuoveranno le prime due classificate (una per gruppo) alla fase finale della competizione, in programma dal 10 al 13 agosto, in una sede ancora da stabilire. La formula di gioco sarà la stessa a cui il pubblico bresciano si è abituato con la Nation Cup, con due incontri di singolare seguiti dal doppio, ma il livello si annuncia ancora più alto. Giovedì, venerdì e sabato gli incontri dei round robin, sempre a partire dalle 14.30, su tre campi. Domenica mattina tutte le finali, per 1° e 2° posto, 3°/4° posto e 5°/6° posto. Tuttavia, l’inizio ufficiale della competizione è fissato per mercoledì, quando alle 17 all’Olimpica Tennis si terrà il sorteggio dei gironi, seguito dall’inaugurazione ufficiale dell’evento, con l’ingresso in campo e la presentazione di tutte le rappresentative nazionali. “Italia e Slovenia sembrano ben attrezzate per conquistare la qualificazione – azzarda Gianni Capacchietti, deus ex machina dell’evento e direttore del torneo – ma bisognerà fare attenzione anche alla Croazia e alla Gran Bretagna, che può diventare la mina vagante del torneo”. Tuttavia, molto dipenderà dall’urna del referee Sigismondo Favia: vista l’assenza delle teste di serie, le quattro favorite potrebbero finire tutte nello stesso girone. E, almeno per lo spettacolo, non è per forza una brutta notizia.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *