Roland Garros Junior: Mattia Frinzi, Francesco Forti e Tatiana Pieri al via

di - 1 Giugno 2017
Tatiana Pieri (foto Panunzio)

Partono oggi le qualificazioni della seconda prova del Grande Slam Junior sulla terra rossa parigina. Al via quasi tutti i più forti tennisti junior del mondo, soprattutto tra le ragazze. In campo maschile il principale favorito è il serbo Miomir Kecmanovic, numero uno del ranking mondiale Junior. A provare a concedergli la vittoria finale saranno soprattutto l’ungherese Zsombor Piros, lo spagnolo Alejandro Davidovich Fokina e il canadese Benjamin Sigouin.

In campo femminile ci si aspetta una lotta tra le due giovanissime stelline russe Anastasia Potapova e Olesya Pervushina, ma potrebbero vincere, senza creare sorprese clamorose, anche molte altre tenniste tra cui le statunitensi Amanda Anisimova, Claire Liu, Taylor Johnson, Sofia Sewing e Whitney Osuigwe, l’altra russa Amine Anshiba, la giovanissima vincitrice degli Australian Open Junior, l’Ucraina Marta Kostyuk, le canadesi Carson Branstine e Bianca Andreescu e le europee Iga Swiatek, Olga Danilovic e Kaja Juvan.

Pochi italiani saranno presenti al Roland Garros, due soli ragazzi, Mattia Frinzi e Francesco Forti, impegnati nelle qualificazioni, e Tatiana Pieri, tra le ragazze, che sarà al via del main draw da domenica. Sarebbe rientrata nella qualificazioni anche Federica Bilardo, ma ha preferito rinunciare, chiudendo con l’attività Junior per dedicarsi esclusivamente ai tornei pro. Lisa Piccinetti, fuori di una decina di posti, ha preferito non rischiare di andare a Parigi, con poche possibilità di entrare.

Abbiamo sentito le aspettative dei nostri due rappresentanti nel torneo maschile, che fra l’altro, giocheranno anche il doppio assieme e ne esce una gran voglia di ben figurare. Mattia Frinzi, reduce da un periodo piuttosto difficile, caratterizzato da qualche guaio fisico e risultati al di sotto delle aspettative ha voglia di ricominciare a vincere partite che contano proprio dallo Slam parigino: “Arrivo da un periodo non semplice e non ho espresso il mio miglior tennis finora in questa stagione, purtroppo ho avuto anche dei problemi fisici l’ultimo giusto ieri (una piccola storta alla caviglia), però per questo Roland Garros sono molto motivato le condizioni qua sono ottimali ce la metterò tutta per andare il più avanti possibile”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’amico Francesco Forti: “Sicuramente mi aspetto  un livello di gioco altissimo, dove tutte le partite, o quasi, saranno lottate su ogni punto.. Il mio obiettivo è quello di qualificarmi e giocare il tabellone principale con anche la possibilità di guardare le partite dei pro, tra i quali vorrei assolutamente vedere il mio giocatore preferito che è Nole Djokovic. E per il resto voglio godermi questa esperienza a Parigi, come ho fatto a Melbourne”.

Sia Frinzi che Forti sono già stati in Australia nel primo slam stagionale, ma concordano che l’atmosfera che si respira nelle prove dello Slam è qualcosa di completamente diverso da tutti gli altri tornei. Continua Mattia Frinzi: ”Sono molto emozionato perché non capita tutti i giorni di giocare negli stessi campi dei grandi campioni, in Australia questa emozione mi ha bloccato un po’, ora spero di non sentire troppo la pressione, avendo maturato esperienza”.

Dal punto di vista tecnico sanno bene cosa devono fare anche se non sarà facile, come ci dice Mattia: “Ora penso solo al mio gioco a quello che devo fare dentro il campo e a migliorarmi, ho lavorato molto bene in questo periodo e, vorrei fare un ringraziamento al mio maestro Antonio Cannavacciuolo, che mi sta aiutando tantissimo soprattutto nei momenti più difficili”.

Frinzi e Forti giocheranno assieme il doppio e sono una coppia affiatata avendo vinto a gennaio l’importante torneo di grado 1 Traralgon Junior International in Australia e anche recentemente hanno vinto a Salsomaggiore, entrambi puntano molto su questa competizione.

Francesco Forti ci dice che “Mi piace moltissimo giocare il doppio, con Mattia siamo una coppia molto affiatata, ci divertiamo e ci completiamo a vicenda, speriamo di andare il più avanti possibile anche in questa competizione”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Mattia Frinzi: “Puntiamo molto anche sul doppio. Io e Forti, quest’anno ci siamo trovati sempre molto bene e abbiamo quasi sempre fatto ottimi risultati, speriamo di ripeterci anche qua a Parigi”.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *