Tennis Europe Padova U12: avanzano Vivenzio, Vita e Capacci

di - 13 Giugno 2017

(in foto Christian Capacci)

di Giulia Rossi

Seconda caldissima giornata del torneo Tennis Europe under 12 “Città di Padova”, che ha visto oggi in programma sui campi del C.S. Plebiscito i primi match di secondo turno, oltre all’avvio del tradizionale consolation draw, riservato ai giocatori che sono usciti di scena al primo turno.

Al femminile sono impegnate le giocatrici della parte alta del tabellone: inaugura il campo n. 5 la slovena Ula Jamar, che sconfigge senza troppi pensieri la sarda Marcella Dessolis, per 6-2, 6-3. Contemporaneamente sul campo n.6 la tedesca Carolina Kuhl pone fine alla cavalcata cominciata nelle qualificazioni della giapponese Anna Kobayashi: troppo forte la giocatrice teutonica che archivia il match per 6-3, 6-2. La tennista del Sol Levante continua però la sua partecipazione nel torneo di doppio assieme alla connazionale Yu Kikawa, di un anno più giovane.

Il match femminile più combattuto va in scena sul campo n. 10 ed è quello che vede opposte la qualificata Sara Pacetti e la russa Maria Domova, entrambe nate nel 2006. Parte subito forte la tennista romana, che porta a casa il primo set per 6-4; nel secondo parziale però subisce la rimonta della giovane russa che da lì in poi gestisce con saldezza la partita fino a chiuderla con un duplice 6-3. Ad attendere la russa ai quarti di finale c’è la napoletana Maria Pia Vivenzio, che oggi è riuscita a far fruttare al meglio il proprio tennis geometrico ai danni della marchigiana Nadin Barbarossa (che ha solo 11 anni ed è stata finalista al Lemon Bowl 2016) per 6-3, 6-1. La Vivenzio è così l’unica tennista azzurra rimasta nella parte alta del tabellone, priva anche di tenniste provenienti dalle qualificazioni.

In campo maschile invece si sono disputati i match riguardanti la parte bassa del tabellone. Sono due i tennisti provenienti dalle qualificazioni che si guadagnano i quarti di finale: uno è Christian Capacci, protagonista di una notevole rimonta a discapito di Lorenzo Airaudo; l’ultima wild card sopravvissuta in tabellone si porta subito avanti 6-4, ma nel secondo set incontra la resistenza del ravennate che ribalta la situazione a suo favore concludendo 6-4, 6-3. L’altro qualificato che continua a farsi strada nel main draw è Alessandro Versteegh, che ha avuto oggi ragione del monzese Gianluca Filoramo per 6-2, 6-1. Il tennista milanese si giocherà un posto in semifinale con il concittadino Federico Vita (oggi molto solido contro il qualificato Tommaso Cecchetti, 6-1 6-4 il punteggio), in una sfida tra tesserati dello stesso circolo: entrambi i giocatori infatti sono in forza al T.C. Bonacossa.

Vittoria infine per l’unico giocatore non italiano rimasto nel torneo, il tedesco Lasse Poetner, che non si scontra mai durante il match con l’opposizione del siracusano Sebastiano Cocola, classe 2006, a cui lascia solo un game nel segnapunti.

Nel tardo pomeriggio si sono svolti anche gli incontri di doppio: al femminile Rebecca Amerio e Margherita Picchi superano per 6-3, 6-4 il duo formato da Manci Pal  e Xenia Trifoi; Marcella Dessolis e Maria Pia Vivenzio  ottengono il passaggio di turno ai danni del duo ucraino Cherniaieva/Verevska (6-3, 7-5), mentre Celeste Faustini e Carola Gianserra devono arrendersi alle russo-slovene Domova/Jamar per 6-2, 7-5. La belga Costoulas si affianca alla francese Cordonnier e ottiene la vittoria con un duplice 6-0 contro la coppia che vedeva in corsa anche la beniamina di casa Victoria Zenato. Infine Barbarossa/Sava si impongono 6-1, 6-2 su Alternini/Ghirardato e Giglio/La Cagnina proseguono superando Attias/Gradassi 7-5, 6-2.

Nel torneo maschile la coppia formata da Matteo Ceradelli e Federico Vita ha prevalso sul duo polacco-lituano Ryan Rymarczyk/Benediktas Verkovskis, mentre Federico Burzi e Gianluca Filoramo hanno la meglio solo al maxi tiebreak sul duo Pijus Reklevicius/Edoardo Santoni. Avanzano anche Christian Capacci e Filippo Romano (6-3, 6-1 a Bettella/Hovoroy); Giorgio Gatto e Daniele Rapagnetta (duplice 6-3 a Bukovec/Martellato) e Sebastiano Cocola assieme a Gabriele Vulpitta (7-6, 6-4 su Ciato/Scapolo). Lorenzo Airaudo e Simone Rivoira accedono al turno successivo beneficiando del walkover della coppia ucraino-tedesca Poritskyy/Kudernatsch.

L’appuntamento è per domani mercoledì 14 giugno a partire dalle 10.00 con il completamento dei match di secondo turno maschili e femminili e la prosecuzione dei tabelloni di doppio.

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *