Una giornata con AB Tennis

di - 8 aprile 2018
Silvano Papi e Carlo Polidori - Foto Sportface

Passione, programmazione e una grande attenzione per i dettagli: il progetto AB Tennis, nato da un’idea di Silvano Papi e Carlo Polidori e grazie alla visione a lungo raggio del main sponsor Ab Medica, sta facendo passi da gigante. Il raduno tenutosi oggi presso il CT La Signoretta di Genazzano è stata l’occasione giusta per allenarsi, confrontarsi e pianificare il futuro, sempre e comunque nel nome della crescita e della formazione dei ragazzi, obiettivo principale di questa nuova società affiliata alla Federazione.

“Vogliamo misurarci con realtà nazionali ed internazionali”, dichiara Silvano Papi, “puntando molto sulla qualità degli allenamenti e della preparazione. Le carriere dei professionisti si stanno allungando e per questo c’è la forte volontà di seguire i nostri ragazzi ben oltre i 14 anni di età, lasciandoli allenare ognuno con il proprio maestro, sempre alla ricerca di una omologazione verso l’alto e mai verso il basso. Lo spirito del team è quello giusto. Con noi lavorano maestri provenienti da ogni parte d’Italia, ragion per cui collaborare e coordinarsi diventano fattori imprescindibili. Senza una comunicazione di un certo tipo è molto difficile raggiungere determinati livelli e nessuno si sta risparmiando da questo punto di vista: penso a Roberto Marchegiani, Manuel Cadeddu, Valerio Moretti, Carlo Oroni, Francesco Leggeri e Attilio Rubino. Viviamo per una causa comune e siamo pronti a toglierci delle belle soddisfazioni”.

Un momento del raduno AB Tennis presso il CT La Signoretta di Genazzano

 

Carlo Polidori nasce come allenatore di tennis. In passato ha collaborato con Gloria Pizzichini e Francesca Schiavone, portandole ad alti livelli. “La mia attenzione è sempre stata rivolta a dettagli particolari, ad aspetti che spesso passano sottotraccia ma che a mio avviso sono fondamentali. E’ stato accompagnando le giocatrici dall’osteopata che ho sviluppato una grande passione per questa branca; ho iniziato un percorso di formazione e ora sono un osteopata iscritto all’albo. Legare le conoscenze osteopatica alla mia esperienza nel mondo del tennis è stato fondamentale. Da tutto questo è nata l’osteopatia pediatrica sportiva. Con AB Tennis abbiamo l’intenzione di osservare attentamente i ragazzi, cercando di capire quali sono i punti critici sia dal punto di vista meccanico che da quello emozionale-comportamentale. L’obiettivo è la ricerca di un giusto equilibrio: quando si ama uno sport lo si può fare per più ore al giorno senza rischio di traumi fisici o mentali”.

 

Appuntamento al prossimo raduno!

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *