Il primo Home Social Restaurant di Sardegna

di - 22 Aprile 2015

pesce home restaurant

Una forma di espressione del sé. La valorizzazione del territorio. Un binomio creativo, quello tra la ricerca gastronomica e uno sport esistenziale come il tennis, che in Sardegna trova una particolare ragion d’essere. A 17 chilometri dal Forte Village di Santa Margherita di Pula, il resort che sta ospitando un lunghissimo ciclo di tornei ITF, l’ospitalità sarda assume una connotazione diversa, più intima, nell’Home Social Restaurant di Perd’E Sali, il primo locale con questa formula in Sardegna.

Veronica Durso, dopo vent’anni nel settore del turismo tra Londra e la costa sarda, ha deciso di cambiare vita e diventare imprenditrice di se stessa. Insieme al compagno Alberto Iacoboni, chef algherese di 33 anni, per cinque a Barcellona, ha portato il ristorante a casa.

hamburger muggine per redazionaleDa febbraio, nella sua villa con quasi mezzo ettaro di giardino tra la campagna e il mare, a due passi dal porto turistico, si riscopre quel gusto pieno della vita fatto di una socialità rilassata e di una convivialità densa, di incontri che arricchiscono. “L’idea che avevo” ci spiega Veronica, “è di aprire ai turisti, di far conoscere e provare la tipica ospitalità sarda, ma con un servizio professionale”. L’Home Social Restaurant, che a maggio aprirà tutti i venerdì sera e la domenica a pranzo, con la possibilità di mangiare anche in un gazebo immerso nel verde, può ospitare fino a venti commensali. “La nostra caratteristica” prosegue Veronica, “è la presentazione di ricette tradizionali, come può essere il tipico maialino, rivisitate in una chiave più moderna. Per esempio, invece di cucinarlo semplicemente arrosto, il muggine lo sfilettiamo e creiamo un miniburger con un pane nero, fatto da noi, al nero di seppia”. Le ricette cambiano continuamente, perché le materie prime sono tutte “a chilometro zero”, arrivano dai contadini e dai pescatori del posto, quando non dall’orto speciale dello chef . Così, quello che Alberto e Veronica riescono a creare è un autentico percorso di social eating, una fruttuosa unione glocal tra buon cibo e culture diverse, un’esperienza sinestetica che soddisfa il gusto e lo spirito. Chi arriva torna a sentirsi, e ad essere, ospite, protagonista di una cena speciale, mai uguale alla serata che l’ha preceduta e a all’evento che seguirà, come solo l’aria e il cibo di casa sanno creare. È l’ultima frontiera, come ha scritto proprio Veronica, del “S’aggiudu Torrau”, l’aiuto reciproco, la tradizione di scambio tanto comune tra chi abitava nello stesso rione.

L’Home Social Restaurant diventa così un’oasi che rimette al centro le persone, che consente anche solo per una sera di cambiare prospettiva, di riscoprire su un’isola che nessun uomo è un’isola. La cucina moderna contro il logorio della vita moderna.

tavolo interno

Ai lettori di Spazio Tennis, l’Home Tennis Restaurant riserva uno sconto del 10% e la possibilità, per gruppi di 10 o più, di prenotare un menu su richiesta.

Home Social Restaurant

Perd’e Sali strada n 9

Sarroch

http://home-social-restaurant.blogspot.it/

Per info e prenotazioni: 345 4273023

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *