ITF: Bene Grymalska e Burnett

di - 9 dicembre 2011


(Nastassja Burnett – Foto Nizegorodcew)

di Giacomo Bertolini

Dietro le quinte del tennis: il mondo Futures

CHE COLPACCIO LERTCHEEWAKARN! BENE GRYMALSKA E BURNETT

Stagione 2011 Itf agli sgoccioli con un calendario povero di grandi appuntamenti e un numero ridotto di tornei, dettato anche dalle cancellazioni di Santiago e Vinaros. Fantastica sorpresa della thailandese Noppawan Lertcheewakarn, che prosegue il trend positivo della connazionale Tanasugarn (iridata a Toyota sulla Date) e coglie il suo quarto sigillo nell’appuntamento chiave di Dubai. Ottime prestazioni per le giovanissime promesse che tornano a stupire grazie e Kremen, Simmonds e Mladenovic. Buoni i quarti di Burnett e la semi della Grymalska.

Dubai (75.000$): Stagione 2011 ai titoli di coda ma ancora in grado di regalare piacevoli sorprese, specie se questi colpi di scena si verificano in tornei prestigiosi come quello di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. E per l’atleta della settimana Itf, Noppawan Lertcheewakarn è stato proprio così. Sul cemento del ricco torneo degli Emirati la ventenne thailandese, erede naturale della sempreverde Tamarine Tanasugarn, si è infatti aggiudicata nella sorpresa generale la coppa del 75.000$ di Dubai conquistando il quarto titolo e il risultato più importante del 2011 e della sua carriera. Per la promettente ragazza originaria di Chiang Mai e numero 198 Wta un’affermazione inaspettata che arriva al termine di un anno non particolarmente fortunato e di un torneo che non la vedeva neanche compresa tra le teste di serie principali. Torna quindi a brillare la stella della Lertcheewakarn che tanto bene aveva fatto a livello Junior e che ora farà un grande passo in avanti nel ranking avvicinando il suo miglior piazzamento al numero 148 Wta. In finale la thailandese che veniva da quattro match dominati in due set non ha avuto grandi problemi nel controllare le resistenze di un’altra grande protagonista di questo torneo, la giovanissima kristina Mladenovic. Per la francese di origini serbe classe 1993 niente poker personale in questo 2011, Noppawan vince 75 64.
Pessime le italiane con un imbarazzante en plein in negativo subito al primo turno: per le due azzurre più deludenti di questa stagione, ovvero Maria Elena Camerin e Corinna Dentoni la resa arriva rispettivamente per mano di Rodina(7) 57 76 62 e Urszula Radwanska, addirittura per 60 60!

Vendryne (25.000$): Arrivano dei buoni quarti di finale per Nastassja Burnett in quel di Vendryne, Repubblica Ceca. Dopo le bellissime prestazioni e scalate nel ranking che hanno caratterizzato il suo 2011 arriva al terzo match lo stop per la Burnett a seguito di due turni dove, seppur non brillando, era riuscita ugualmente con la consueta grinta ad uscirne vincitrice.
Dopo aver messo ko Rohanova 62 63 e Shapatava 36 62 76 la nostra tds numero 7 cede netto alla futura vincitrice del torneo, la svizzera Amra Sadikovic, classe 1989 e numero 262 Wta. Per l’elvetica un ottimo torneo condotto da outsider che l’ha vista avere la meglio nella finale più bella della settimana sulla speranza di casa Karolina Pliskova(4), già finalista a Bratislava, 57 61 76. Da segnalare anche anche la splendida semifinale di un’altra promettente ragazza ceca, Jesika Maleckova, classe 1994 (ko anche lei dall’iridata Sadikovic 62 64).

Rosario (25.000$): Vittoria di stampo sudafricano nell’appuntamento argentino di Rosario con l’affermazione di una lanciatissima Chanel Simmonds(3), classe 1992 e già tra le prime 200 al mondo che riesce a rovesciare il pronostico in finale sorprendendo la più esperta Julia Cohen, statunitense di Miami, vera favorita per la vittoria. Nessun problema per la Simmonds che dopo aver estromesso dai giochi la beniamina di casa Molinero(2) ha completato l’opera con la Cohen(1) nell’ultimo match, dominato 63 64.
Nessuna italiana risultava iscritto nel torneo sudamericano.

Altri tornei della settimana: Scopriamo Ilona Kremen

Antalya (10.000): Si ferma a quota 13 la scia di vittorie consecutive per una rinata Anastasya Grymalska(2) che veniva dalla splendida doppietta di fila Vinaros-La Marsa (dove aveva battuto in finale Martina Caregaro).
Dopo due match traballanti all’esordio e un quarto di finale dominato con la Kolb, la Grymalska esce di scena in semifinale dove, provata anche da una crescente stanchezza ha ceduto di netto alla bielorussa Kremen(6) 64 61.
Ed è proprio parlando di questa giovane Bielorussa, vincitrce del torneo turco (il meno importante della settimana) che concludiamo la consueta panoramica sul mondo Itf.


(Ilona Kremen)

Ilona Kremen, originaria di Minsk e numero 480 al mondo ha infatti trionfato domenica portandosi a casa il suo primo torneo Itf della carriera e dal basso dei suoi 17 anni si candida come una delle papabili protagoniste assolute capaci di irrompere prepotentemente nelle 100 nel giro di pochissimi anni. Dopo un primo turno thrilling con la Cadar (Rou) vinto solo 26 75 60 la marcia della Kremen è proseguita spedita e senza intoppi fino alla bellissima lotta della finale che l’ha vista superiore nel derby a Ksenya Milevskaya, classe 1990 e anche lei originaria di Minsk. Sfida in perfetto equilibro per due set poi la Milevskaya esce dal match completamente sancendo la superiorità della Kremen per 76 67 61.

© riproduzione riservata

3 commenti

  1. Giorgio il mitico

    scusate la distrazione : il post 2 si riferisce a “Candelaria, nuova stella azzurra ?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *