Itf: Brilla Jasmine Paolini, mentre in Sardegna vincono Trusendi e Giovine

di - 5 Ottobre 2016
Jasmine Paolini - Foto Nizegorodcew/SpazioTennis

Prima settimana di ottobre Itf ricchissima di colpi di scena e ottime performance azzurre. Walter Trusendi e Claudia Giovine non steccano i derby, Jasmine Paolini porta a casa una finale quasi insperata a Clermont-Ferrand, ma a farla da padrona sono stati ancora una volta i giovanissimi: è cinquina per lo spagnolo Munar, l’irrefrenabile greco Tsitsipas cala il poker, tris stagionale per il russo Safiullin. E in Croazia si consacra il nuovo talento in rampa di lancio, il classe ’99 Corentin Moutet…

Si apre con segno positivo il nuovo mese di ottobre per la pattuglia azzurra impegnata nel circuito Itf. Sul rosso del 10.000 dollari di Santa Margherita di Pula Walter Trusendi archivia senza troppi complimenti il derby con Riccardo Bonadio per 63 61, con quest’ultimo bravo a rifarsi poi nel doppio in coppia con Francesco Picco. Ma ad alzare l’asticella ancora una volta ci hanno pensato i baby talenti in circolazione, sempre più protagonisti degli ultimi mesi targati Itf: impressiona il 19enne spagnolo Jaume Munar che, sfruttando nella finale di Sabadell il walkover del connazionale Lopez San Martin, arriva a cinque nel conto dei titoli stagionali, seguito a ruota dalla scatenata promessa greca Stefanos Tsitsipas, che cala uno splendido poker nel $25.000 portoghese di Oliveira (ko Mertens 63 46 62). Tra i volti noti e vincenti del circuito si aggiunge ovviamente anche il ritrovato jolly russo Roman Safiullin (classe 1997), dominatore del $25.000 israeliano di Meitar, bene anche il 20enne francese Benjamin Bonzi, che alla terza finale dell’anno va finalmente a segno in quel di Hammamet (10.000$, terra) ipotecando anche il trofeo di doppio. E a proposito di Francia tutti in piedi per il bis del piccolo prodigio Corentin Moutet, mancino di Neuilly Sur Seine classe 1999 capace di imporsi nuovamente anche nell’appuntamento croato di Solin, terra. Per Moutet clamoroso percorso netto sin dal primo turno e finale perfetta contro il padrone di casa Nino Serdarusic, regolato 62 76.

Archiviato il resoconto maschile spazio al settore femminile che apriamo ovviamente con la bellissima finale conquistata in Francia dalla nostra Jasmine Paolini che, arrivata ad un passo dal titolo del $25.000 di Clermont-Ferrand, deve alzare bandiera bianca in finale contro la più fresca Richel Honkamp, tennista olandese numero 139 Wta vincitrice per 64 62. Finale col sorriso invece per Claudia Giovine nel torneo sardo di Santa Margherita di Pula, che ha visto uno scontro tutto azzurro per il titolo. Alla Giovine, tornata ad un passo dalle top 400, sono bastati due set per avere la meglio nel derby su Alice Balducci (64 63), con in doppio il successo di Krejsova/Spiteri. Ritornando agli appuntamenti chiave della settimana appena trascorsa segnaliamo i successi della taipeiana Kai-Chen Chang e dell’australiana Lizette Cabrera nei $25.000 su cemento di Izuka e Brisbane, oltre alla maratona vinta in Thailandia (Hua Hin, $25.000, cemento) dall’olandese Arantxa Rus, che in rimonta infligge una beffa tutta casalinga alla tennista di Bangkok Nicha Lertpitaksinchai, piegata al fotofinish 36 76 76. In conclusione spazio al torneo più ricco in cartellone, il $50.000 sul duro di Las Vegas, dove per poco la rivelazione americana Sofia Kenin (classe 1998) non riusciva a sgambettare l’affermata belga Alison Van Uytvanck, poi vincitrice sulla distanza 36 76 62.

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: CORENTIN MOUTET (FRA)
MIGLIOR AZZURRO: WALTER TRUSENDI
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: ALISON VAN UYTVANCH (BEL)
MIGLIOR AZZURRA: CLAUDIA GIOVINE

© riproduzione riservata

Un commento

  1. cataflic

    Fa piacere rivedere il nome di Safiullin, un altro che farà parte delle new balls non appena avrà ammortizzato gli infortuni.
    Moutet di cui si favoleggivano meraviglie, dà finalmente segni di vita dopo che sembrava essere già a questi livelli con due anni d’anticipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *