TE: Volano Calvano e Fonio

di - 5 Marzo 2014


(Giovanni Calvano)

di Francesco Libonati

Gran torneo degli azzurrini under 16 questa settimana a Rotterdam. Si è aggiudicato il titolo infatti Giovanni Calvano in una finale tutta italiana con un Giovanni Fonio (nella foto a destra) in stato di grazia, che oltre ad aver già vinto il titolo a Zoetermeer la scorsa settimana, ha firmato il capolavoro in semifinale dominando il numero 1 del seeding, il tedesco Niklas Schell, con un nettissimo 63 60. La finale ha avuto un andamento altalenante, con Fonio avanti per 5 a 3 nel primo set; a questo punto c’è stata la rimonta di Calvano, che si è aggiudicato il primo set per 7-5 e si è portato fino al 5-1 nel secondo. Colpo di coda di Fonio, che ha accorciato fino al 5 a 4, per poi arrendersi al rivale in questo bellissimo derby. Calvano si definisce un terraiolo, pur essendosi aggiudicato questo torneo sul veloce indoor, si allena al Tc Gianola 95 a Formia con il padre, è tesserato con l’Harbour Club di Milano e viene convocato molto spesso al centro tecnico di Tirrenia. Per vincere il torneo è partito fin dalle qualificazioni.

Peccato invece per Ingrid Di Carlo nel torneo femminile: la giovane abruzzese si è ritirata al secondo turno, colpita da pubalgia. Si è aggiudicato il torneo l’olandese Suzan Lamens, classe 99. Tra gli under 14 vittorie del belga Maxim Verbouen, proveniente dalle qualificazioni, al maschile, e della testa di serie numero 1 Carlota Molina Megias, tra le ragazze.

Nel cat 2 di Togliatti prevalenza russa tra gli iscritti e vittorie firmate appunto da due sovietici; Egor Noskin e Anna Titova.
Si può dire altrettanto del prestigiosissimo cat 1 under 14 di Stoccolma, su campi veloci indoor, dove al maschile addirittura ci sono stati quattro semifinalisti tutti russi. Ha trionfato la testa di serie numero 2, classe 2000, Nikolay Vylegzhanin sul coetaneo connazionale Alen Avidzba, 1 del seeding. Il modenese Leonardo Taddia si è qualificato, e a lui va un grande plauso perchè non è facile entrare in un cat 1, però è uscito prematuramente. Tra le ragazze di nuovo derby russo e trionfo della solita Olesya Pervushina su Anastasia Potapova.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *