Serie A1, Crema riparte contro l’Ata Battisti Trento

di - 13 Ottobre 2017

Dopo oltre dieci mesi di attesa, per il Tennis Club Crema è di nuovo tempo di Serie A1, fiore all’occhiello dell’attività del club. Il massimo campionato nazionale, che nel 2016 vide i cremaschi fermarsi solo in semifinale, riparte domenica 15 ottobre con la prima giornata e con il team capitanato da Armando Zanotti subito impegnato fra le mura di amiche. Ospiti, sulla terra battuta di via del Fante, sono i trentini dell’Ata Battisti, che schierano anche quel Laurynas Grigelis che ha vissuto a lungo in provincia e per un periodo si è allenato proprio a Crema, sotto la guida di Giuseppe Menga. Trento è una delle quattro neopromosse, ma la cosa non deve ingannare: i trentini hanno una grande tradizione nel campionato, e sono arrivati in finale solo 5 anni fa. Ragion per cui andranno presi con le molle, da un team cremasco che si presenta con gli stessi punti fermi delle scorse stagioni: il rumeno Adrian Ungur, il kazako d’Italia Andrey Golubev, Riccardo Sinicropi e un gruppo di giovani in ascesa, su tutti Mattia Frinzi, Alessandro Coppini e Filippo Mora (rispetto alla rosa 2016 non c’è più Matteo Donati). New entry l’altro rumeno Nicolae Daniel Frunza, 19enne di Bucarest reduce dall’esordio (con vittoria in doppio) in Coppa Davis in Austria, dove a metà settembre ha ribadito il suo enorme potenziale lottando alla pari per tre set col n.7 al mondo Dominic Thiem.

Nel girone dei cremaschi, il numero 4, anche i romani del Tennis Club Parioli e il Tennis Club Prato. “Siamo capitati in un gruppo molto impegnativo – ha detto capitan Armando Zanotti -, perché ritengo Prato una delle candidate al titolo, e anche il Parioli sarà difficile da battere. Ci attendono tanti incontri complicati, ma siamo pronti a giocarcela. Di recente ho seguito i nostri giovani in una trasferta in Turchia e mi sono sembrati in ottime condizioni. Partiremo con la formazione al completo – ha aggiunto -, e speriamo di far valere di nuovo il grande spirito di squadra creato negli anni scorsi. Tutti i ragazzi saranno a Crema già da giovedì, per prendere confidenza coi campi e preparare insieme il primo incontro. Si prospetta un gran bel campionato, e non vediamo l’ora di iniziare, senza porci particolari pressioni. Giornata dopo giornata, in base alla situazione, fisseremo gli obiettivi”. Anche l’approccio potrebbe diventare una delle armi in più della compagine, unica lombarda al via della Serie A1 maschile. Un compito che il Tennis Club Crema ha sempre onorato alla grande.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *