Forza e Costanza Brescia, un 2018 da applausi

di - 28 Dicembre 2018
La premiazione al Castello di Brescia - foto GAME

Un torneo internazionale che si conferma fra i gioielli del calendario Itf; una squadra di Serie C che ha raccolto la salvezza diretta e a piccoli passi sta riuscendo nell’intento di affiancare i giovani ai veterani; una scuola tennis che abbinando numeri e qualità continua a raccogliere risultati a livello provinciale, regionale e non solo. Con tre punti di forza simili, più tanti altri motivi per sorridere, il bilancio del 2018 del Tennis Forza e Costanza non può che essere positivo, perché l’annata che va concludendosi è stata fra le migliori di sempre sotto tutti i punti di vista. “Siamo soddisfatti di come è andata nell’ultimo anno – dice la presidentessa Anna Capuzzi Beltrami -, perché il Tennis Forza e Costanza ha ottenuto risultati importanti sotto tutti i fronti. Primo la scuola tennis: grazie al lavoro costante e attento dei nostri maestri, abbiamo un bel gruppetto di ragazzini del settore agonistico che si fanno notare con continuità. Ci auguriamo che possano continuare a migliorare, facendo da traino all’intera scuola tennis”. Come accennato, qualcuno dei giovani è stato anche integrato nella formazione di Serie C, con l’obiettivo di fare esperienza, un po’ come avviene ormai da qualche anno per le ragazze, tesserate al Tennis Club Lumezzane grazie a una partnership che si è rivelata azzeccatissima, vista la recente promozione in Serie A1 del team.

Il fiore all’occhiello della stagione, come già da qualche anno, è rappresentato naturalmente dagli Internazionali femminili di Brescia, ulteriormente nobilitati dall’ingresso nell’albo d’oro di una big come l’estone Kaia Kanepi, ex Top 15 Wta che a meno di tre mesi dal trionfo in Castello ha battuto allo Us Open la n.1 del mondo Simona Halep. Nel 2019 il ritorno in calendario del torneo Wta di Palermo toglierà all’appuntamento bresciano il ruolo di secondo torneo più importante d’Italia (dopo Roma), ma quel che conta è continuare a crescere e migliorarsi. Rispetto alle prime edizioni sono stati compiuti dei passi avanti impressionanti, sia a livello organizzativo sia nella cura della location, così come nella capacità di coinvolgere sempre più pubblico. Ma l’intenzione non è certo quella di accontentarsi, e le idee per l’anno nuovo iniziano a prendere forma. “L’organizzazione – continua la presidente – è ormai rodata, e il successo riscosso anno dopo anno dal torneo ci motiva a fare sempre di più. Presto intensificheremo i lavori in vista della 12a edizione, con l’obiettivo di migliorare ancora la cornice dell’evento. Ci sono alcune idee che stiamo valutando, sia legate al torneo sia legate alle varie attività collaterali e alle iniziative di beneficienza che lo accompagnano”. Un altro punto fermo della mentalità del Forza e Costanza, che oltre agli obiettivi sportivi ha sempre un occhio di riguardo per il sociale.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *