Open BNL 2019: Casalecchio di Reno incorona Luca Giacomini, il veneto vola a Roma

di - 15 Aprile 2019

Bologna – Dalla provincia di Padova a Roma, via Casalecchio di Reno. ‘Al volante’ Luca Giacomini, 21 anni da Rubano, che si è garantito un posto nelle Pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia trionfando nell’Open BNL del Ct Casalecchio. Una sorpresa a metà, perché se è vero che i nomi più altisonanti erano altri, è vero anche che il patavino era accreditato della seconda testa di serie, e dopo il forfait di Marco Bortolotti (n.1 del tabellone) era diventato il più forte in gara. Uno status certificato dalla classifica Atp di n.505 e confermato sulla terra battuta del club bolognese, grazie alla cinque vittorie che gli hanno consegnato titolo, pass per Roma e 3.500 euro di montepremi. Un tris di premi strappato in finale dalle mani del toscano Gianluca Acquaroli, che ha sognato per un set – il primo – ma poi ha dovuto inchinarsi alla legge di Giacomini, perfetto come nei giorni precedenti. Basti pensare che nei suoi primi quattro match aveva lasciato le briciole a tutti, e lo stesso ha fatto con Acquaroli fra secondo e terzo parziale, rimontando senza difficoltà sino a spuntarla per 4-6 6-0 6-3, e regalandosi per la prima volta in carriera un posto al Foro Italico. “È stata una finale molto complicata – ha raccontato a caldo il vincitore -, perché Acquaroli è un avversario molto ostico, sempre duro da battere. Ma sono riuscito a giocare il mio miglior tennis, portandola a casa al terzo set. Aspettative per Roma? Spero di regalarmi una bellissima esperienza, di divertirmi e di riuscire a dare il massimo per andare il più lontano possibile”.

Malgrado la sconfitta in finale, Acquaroli sarà comunque in campo al Foro Italico in singolare (il torneo emiliano era fra i pochi a portare a Roma sia vincitore che finalista grazie ai numeri fatti registrare nel 2018) e in doppio. A Casalecchio di Reno si è guadagnato anche un posto per il doppio: in coppia col siciliano Claudio Fortuna, Acquaroli ha battuto per 3-6 6-1 10/4 il duo tutto bolognese composto da Luca Pancaldi e Fabio Mercuri. Ma a Roma non ci sarà posto solo per i professionisti, ma anche per Terza e Quarta categoria, con i qualificati di ogni regione in gara in un Master nazionale. Per l’Emilia Romagna ci saranno Federico Malagoli, vincitore del tabellone di conclusione della sezione di ‘Terza’, e i quarta categoria Massimo Bellini (singolare), Roberto Vincenzi e Alberto Baracchi (doppio). “Ogni anno l’Open BNL acquista sempre più valore – ha detto Gilberto Fantini, presidente del Comitato FIT Emilia Romagna -, come dimostra il grandissimo numero di giocatori in gara fin dalla fase provinciale di Quarta categoria”. A Casalecchio hanno giocato in 420. E a questi si aggiungeranno le donne, impegnate fino a sabato 20 aprile al Club La Meridiana di Casinalbo (Modena).

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *