Itf Cuneo (100.000$): Tax Garbin raggiunge i quarti e sfida Alberta Brianti

Comunicato Stampa
Ufficio Stampa Itf Cuneo

Giornata di grandi emozioni quella odierna, riservata agli ottavi di finale, nel main draw del 100.000 $ Itf International Country Club – UBI Banca Regionale Europea. Iniziata alle 13,30 ha subito visto in campo la parmense Alberta Brianti, una delle due azzurre ancora in gara, contro la croata Jelena Kostanic, mancina dotata di un gran servizio ad uscire. Alberta è scattata male dai blocchi ed ha subito un duro 6-1 che avrebbe potuto minarne la fiducia. Invece è stata abile a credere nella rimonta ed aggiudicarsi il secondo set al tie-break. Una frazione nella quale ha servito meglio rispetto a quanto fatto in avvio ed ha mulinato con gran dovizia il rovescio classico ad una mano, non disdegnando alcune pregevoli soluzioni con la palla corta. Il terzo set ha visto il massimo equilibrio tra le due contendenti fino a quando la Brianti non ha ottenuto il break nel settimo gioco. Sul 5-3 ha avuto i primi due match point a disposizione ma la Kostanic ha reagito da campionessa mettendo a segno alcuni ace che l’hanno ricondotta in carreggiata. Nel gioco successivo, quello della verità, l’italiana ha chiuso i conti dopo aver fronteggiato diverse palle del 5-5.
Gran spettacolo anche tra la russa Bovina, ormai una delle beniamine del pubblico cuneese, è la ceca Voracova. Primo set giocato in bello stile dalla russa, brava al servizio e a chiudere in pochi scambi, e in proprio favore, i 15 della contesa. Il 6-1 è così giunto in 25 minuti. Nel secondo set il match è girato in favore della Voracova quando la Bovina ha fallito il riaggancio dall’1-3 al 3-3. Sotto 2-4 ha lasciato via libera alla rivale che ha pareggiato il parziale con un secco 6-2. Quattro break hanno caratterizzato l’inizio del terzo set ed è stata poi la Voracova a tenere per la prima volta in servizio, per il 3-2 che è diventato 4-2 nel game successivo. La Bovina ha ridotto le distanze (3-4) ma la Voracova ha nuovamente allungato andando a servire per il match. Ed ecco la svolta. La russa, ex n° 14 Wta, ha stretto i denti e dimostrato la sua caratura di giocatrice riprendendo la Voracova e superandola in volata, per la chiusura nel 12° gioco. Tre set sono occorsi anche alla n° 1 del tabellone, la rumena Sorana Cirstea, per avere la meglio sulla svizzera Gagliardi, che si è aggiudicata la prima frazione (5-7 6-3 6-1). Quando la Cirstea abbassa la percentuale di errori diventa una tennista di gran livello. Partita non esaltante quella che ha invece visto vincere in due set la spagnola Dominguez Lino, classica rappresentante del tennis iberico, con forti rotazioni e grande tenuta da fondo, contro la tedesca Muller (6-4 6-2). La quinta protagonista del torneo a qualificarsi per i quarti di finale, programmati domani a partire dalle ore 13,30 (alle 18,30 finale del doppio) è stata la francese Olivia Sanchez, una delle pinup del circuito, che ha fermato in due set (7-6 6-4) la russa Lapushchenkova. Qualificata per i quarti di finale anche la numero 2 del seeding, l’ucraina Koryttseva, che dopo aver faticato nel primo set contro la Rybarikova (Svk) ha chiuso le ostilità di campo in due frazioni (7-6 6-1). Partita molto lottata anche quella che ha dato l’accesso alle migliori otto del draw all’austriaca Meusburger. La sua rivale di giornata, l’argentina Jorgelina Cravero, ha tenuto nel primo set, perso al tie-break e nel secondo ha recuperato dall’1-5 al 5-5. Alla fine l’esperienza della Meusburger è emersa e le ha dato lo spunto per chiudere al 12° gioco. Domani gli accoppiamenti saranno tra la Cirstea e la Sanchez; la Meusburger e la Dominguez Lino; la Brianti e la vincente del match (ancora in corso) tra Garbin e Klepac (Slo); la Bovina e la Koryttseva.

L’ultima giocatrice a qualificarsi oggi per i quarti di finale dell’International Country Club 2008 UBI Banca Regionale Europea è l’azzurra Tathiana Garbin, testa di serie numero 3. Opposta alla slovena Klepac “Tati” è partita lenta (0-2) ma piano piano è rientrata nel set (3-3). Sul 4-3 in suo favore si è giocato il game più lungo e forse più importante dell’intero confronto. Vantaggi reciproci e grande grinta, da parte di entrambe. Alla fine è stato dell’azzurra il colpo risolutivo che ha chiuso i conti del game successivo (6-3). Più agile la vittoria nel secondo parziale (6-2). Domani, alle 13,30, sarà subito in campo contro Alberta Brianti, nel derby che consegnerà una delle due alle semifinali di sabato. In programma domani, alle 18,30, anche la finale del doppio.