ITF: Travaglia vince, finali per Marrai e Trevisan

Stefano Travaglia

di Giacomo Bertolini

TRAVAGLIA VINCE, MARRAI E TREVISAN QUASI

Santa Margherita di Pula (10.000$ Italia): Sempre più azzurro il torneo di Santa Margherita di Pula con il nuovo trionfo di Stefano Travaglia, protagonista assoluto sia in singolo che in doppio (con Borgo) sulla terra del 10k sardo. Settimana perfetta per il 22enne marchigiano che, da testa di serie numero 3, fa un altro bel passo in avanti verso la top 300, regolando in finale lo spagnolo Roca Batalla 76 63. Settimo centro complessivo, terzo stagionale per Travaglia. Tra gli altri azzurri al via ottima semifinale per Eremin, molto bene anche Donati, Burzi, Mager e Fago ko ai quarti.

Algiers (15.000$ Algeria): Prosegue senza ostacoli la vertiginosa risalita del nostro azzurro Matteo Marrai, in evidenza anche questa settimana sui campi in rosso del torneo di Algiers. Torneo più che buono ma finale sfortunata per il tennista toscano che, in rimonta deve cedere alla promessa serba classe ’94 Pedja Krstin, superiore 67 62 62. Per il tennista di Kiklinda numero 285 Atp (best), trattasi del quinto trofeo in carriera.

Pula (10.000$ Croazia): Ed epilogo amaro anche in Croazia con la sconfitta di misura di Matteo Trevisan, piegato in finale al termine di un torneo brillante dall’ex numero 130 Atp Inigo Cervantes Huegun, tennista spagnolo classe 1989 attualmente sprofondato fuori dai primi 1500 del ranking. Ritorno al successo dopo 3 anni per il giocatore iberico che, da outsider, torna a ruggire conquistando per 57 75 61 il suo sesto sigillo della carriera. Sulla terra rossa di Pula da segnalare, in casa Italia, la vittoria in doppio di Giorgini/Volante.

Glen Iris (15.000$ Australia): Dalla Croazia direttamente in Australia dove continua senza freni l’assolo del talento Luke Saville, testardamente ancorato al circuito Future visti i suoi continui successi nel circuito cadetto. Altro torneo dominato senza fatica dal 20enne di Barmera che, da secondo favorito, non stecca il pronostico, andandosi a prendere il sesto trofeo della carriera (terzo del 2014) tra le mura amiche del torneo di Glen Iris, terra. Per Saville, arrivato a best ranking al numero 274, finale vinta sul filo di lana contro il connazionale Alex Bolt, crollato 46 76 64. Italiani assenti in Australia.

Altri tornei della settimana: Sharm consacra ancora Ymer, è bis in Egitto!

Sharm El Sheikh (10.000$ Egitto): Doppietta di lusso per lo svedese Elias Ymer in quel di Sharm, dove la scommessa scandinava classe 1996 aveva vinto settimana scorsa il primo titolo Future della carreira. Bis inatteso ma quantomai meritato per il 18enne di Stoccolma che, senza neppure l’aiuto di una testa di serie, riesce nuovamente a farsi spazio sino alla finale, vinta contro il ben più quotato francese Sakharov per 75 64. Secondo centro in totale per Ymer, Garzelli eliminato all’esordio.

TENNISTA DELLA SETTIMANA: ELIAS YMER (SWE)
MIGLIOR AZZURRO: STEFANO TRAVAGLIA