Stefania Fadabini, nel nome di Serena..

Stefania Fadabini

Spazio Tennis prosegue il cammino alla scoperta delle giovani speranze del tennis azzurro. Oggi è il turno di Stefania Fadabini, bresciana, classe 1993, già entrata di diritto nella classifica Wta. Stefania si è messa in luce poche settimana fa ad Imola, raggiungendo i quarti di finale, grazie anche all’ottima vittoria su Julia Mayr. Abbiamo incontrato Stefania per conoscere i suoi sogni e le sue aspettative..

Stefania Fadabini è nata a Brescia, il 16 luglio 1993. E’ alta 1,66 e si allena nella sua città natale con Emid.io Rossi ed Elena Savoldi. “Ho iniziato a giocare a 5 anni” – ci racconta Stefania – “perché mi annoiavo nell’aspettare mio fratello che si allenava. Fin da piccola mi è sempre piaciuta molto Serena Williams, sia per quanto riguarda il suo tennis, che il suo carattere. Il mio stile è basato infatti soprattutto sulla spinta da fondo ed il colpo migliore è senza dubbio il diritto. La mia superficie preferita è il veloce. Devo invece migliorare il servizio ed il gioco di volo.

Stefania ha iniziato a giocare tornei Pro nel 2008, riuscendo a conquistare spesso e volentieri il secondo turno. “Ho cominciato a giocare i tornei Itf quasi per caso lo scorso anno” – ci spiega ancora Stefania – “grazie ad una wc nel torneo di Cremona, dove ho ottenuto il primo punto. Sono molto diversi dai tornei Open. L’ambiente e la mentalità sono diversi, ma non è stato difficile adattarsi a questo generi di manifestazioni; mi diverto moltissimo. Il torneo in cui sogno di fare una grande prestazione è quello di Roma e poi ovviamente anche negli Slam. I miei obiettivi per il 2009 sono migliorare tecnicamente, ma in particolare mentalmente. La classifica verrà da se e per adesso non è un problema al quale penso costantemente.

Stefania Fadabini