Lara Meccico: “Devo migliorare dal punto di vista fisico”

di - 25 Aprile 2008

Lara Meccico

Il 2008 non è stato, sino ad ora, un anno molto fortunato per Lara Meccico. La mancina calabrese, classe 1990, ha avuto alcuni problemi respiratori, giocando poco e non riuscendo ad esprimersi al meglio. A livello Pro la Meccico ha partecipato al torneo di Arezzo (10.000$), superando le qualificazioni, prima di arrendersi alla russa Dranets; successivamente si è dovuta ritirare dopo un set al torneo di Roma-Real. A livello junior Lara ha giocato 7 partite, vincendone solamente solo una; proprio durante l’ultima di queste partite, ad Umago ad inizio aprile, ha accusato problemi respiratori, come ci spiega Lara: “In Croazia contro la Pradova sono svenuta in campo a causa di problemi respiratori e mancanza di ferro; devo però lavorare molto fisicamente, perchè ho un buon braccio, ma faccio fatica nei movimenti.

Torniamo un momento indietro nel tempo, per conoscere l’inizio della carriera di Lara Meccico: “Ho iniziato al circolo di mio padre, giù a Cosenza; mi ha allenato lui sin da quando avevo 10 anni. A 14 anni sono stata tesserata per il Parioli. A 15 anni e mezzo è arrivata la convocazione per Tirrenia, dove attualmente mi trovo molto bene; sono seguita in particolare dal maestro Palumbo.”

Come detto, il lavoro maggiore di potenziamenti muscolare e la preparazione fisica sono gli elementi su cui lavorare di più: “Si, la cosa che devo migliore di più è la mobilità in campo, gli spostamenti; devo lavorare tantissimo sulla parte fisica. Non posso cavarmela sempre con il braccio.” Braccio che è davvero notevole, ed è l’elemento che ci fa ben sperare per il futuro della Meccico. Rovescio a due mani buono, ma migliorabile; diritto con cui riesce a comandare lo scambio; una sorta di Leonardo Azzaro al femminile, con rovescio però leggermente diverso nell’impugnatura.

Per quanto riguarda la programmazione delle prossime settimane, “riprenderò a giocare a Galatina; volevo fare anche il Bonfiglio, ma devo superare gli esami di maturità! In questo periodo cercherò anche di riprendermi al 100% dai problemi repsiratori.”

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *