Tennis Open Poggibonsi, Mario Panti: “Livello molto alto. Le iscrizioni sono aperte fino a sabato 24”

di - 23 Giugno 2017
Open Poggibonsi 2016

Manca un giorno alla chiusura delle iscrizioni del Trofeo Open Città di Poggibonsi e già l’entry list è molto importante. Al via sui campi in terra battuta del Tennis Club Poggibonsi ci saranno Daniele Capecchi e Matteo Trevisan, entrambi classificati 2.1, ma anche tanti altri giocatori interessanti in un appuntamento come sempre molto atteso. Le iscrizioni si chiudono ufficialmente sabato 24 giugno alle ore 18 (è possibile iscriversi sul sito www.tennisclubpoggibonsi.it). Per saperne di più abbiamo contattato il giudice arbitro Mario Panti.

Buongiorno Panti, l’entry list del Trofeo Open Città di Poggibonsi si presenta davvero interessante.
“Con i 2.1 Capecchi e Trevisan la Toscana è rappresentata al meglio e il livello Future è assicurato. Tra l’altro nelle immediate retrovie si segnalano per ora il maestro di casa Andrea Turini (2.3), in ottimo stato di forma, e il romano Federico Teodori (2.3) che già nel 2016 ha fatto un grande torneo”.

Ottimo livello anche a livello femminile.
“La presenza di Giulia Peoni (2.5), Valentina Del Marco (2.6) e Gaia Bandini (2.6), tra le più frizzanti e promettenti giocatrici italiane, dovrebbe essere prodiga di sorprese. La maestra di casa, Serena Frazzitta (2.5), tenterà di moderare la baldanza della next gen”.

Vi aspettate qualche altra iscrizione importante in queste ultime ore?
“C’è ancora molto spazio per inserimenti che potrebbero sconvolgere gli attuali pronostici. Molti giocatori e giocatrici hanno chiamato per informazioni logistiche. Comunque già ora il livello è molto buono”.

Quando entreranno in scena i “big”?
“Le seconde categorie dovrebbero iniziare a giocare martedì 27 e il torneo si concluderà domenica 2 luglio. Per noi è fondamentale garantire una buona accoglienza ai giocatori e ai loro accompagnatori. Sono previste facilitazioni logistiche e tanti eventi per rendere più piacevole il torneo. Non a caso ci sono dei gruppi, in particolare da Roma, che tornano regolarmente qui da quasi dieci anni”.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *