Bis per la Sorribes, da applausi Friedsam e Kontaveit

di - 28 Agosto 2012

(Sara Sorribes Tormo, vincitrice a Todi)

di Giacomo Bertolini

Todi (10.000$ Italia): si apre con il torneo italiano di Todi (terra), nuovo campo di conquista della spagnola Sara Sorribes Tormo, la rassegna dei tornei Itf dell’ultima settimana di agosto, orfana di tornei particolarmente significativi.

Nuovo colpo dunque per la promettente Sorribes che prosegue il momento d’oro nei tornei azzurri aggiudicandosi anche la terza edizione dell'”Astra Tennis Cup” al termine di una settimana condotta magistralmente sebbene non figurasse tra le prime teste di serie.

Impresa che, come già successo a Locri sette giorni fa, vale doppio per la 15enne numero 669 Wta, visto anche il bellissimo successo in doppio con la bielorussa Rubel. Per Sorribes, giunta quest’anno al terzo centro di categoria 10k, finale vinta in rimonta con la favorita connazionale Rocio De La Torre Sanchez (1), ko 46 61 63

Settimana senza particolari acuti invece per le italiane al via nel torneo umbro: Federica Quercia, out in semi, è risultata essere la migliore delle 23 azzurre al via. Stop ai quarti per Vaideanu (2), Spigarelli e Balducci (5), resa agli ottavi per Chiesa, Sussarello, Paolini, Fioretti, Gabba, Bruzzone.

Infine al primo turno costrette al ko Marchetti, Prosperi, Moroni (6), Caregaro (3), Pasini, Mecchi, Davato (8), Brunamonti, Pappacena, Scimone, Mendo, Zanchetta e Fadabini.

Lima (10.000$ Perù): solo una settimana fa l’avevamo presentata come una possibile speranza per il tennis peruviano ed ecco arrivare, a soli sette gioni dal successo di Truijllo, le prime concrete conferme dalla giovane scommessa di Lima Patricia Ku Flores, vincitrice del torneo casalingo dopo essere partita da seconda favorita del seeding

Cavalcata vincente senza grossi problemi per la 18enne peruviana che, dopo l’esordio incerto con la Zeballos, non ha più tentennato fino al match di finale dove con secco 64 64 ha regolato la diretta avversaria, la brasiliana Maria Fernanda Alves, testa di serie numero uno sulla terra rossa dell’Itf sudamericano.

Terzo titolo dell’anno, quarto in carriera, per l’attuale 373 del ranking. Azzurre assenti.

Charleroi (25.000$ Belgio): ottava finale dell’anno, sesto centro complessivo, quarto torneo di categoria 25k messo in bacheca.

Si colora di un nuovo trionfo il già strepitoso 2012 della tennista di Neuwied Anna Lena Friedsam, interessantissima tedesca classe 1994 pronta a fare irruzione tra le prime 200 giocatrici al mondo. Poco da dire sulla perfetta settimana della Friedsam che, da seconda testa di serie, ha letteralmente annientato la concorrenza del torneo belga, completando poi l’opera in finale con la sorpresa olandese Angelique Van Der Meet, superata in due equilibrati set 64 76.

Da segnalare che Anna Lena Friedsam, nella sua rincorsa al sesto titolo in carriera, non ha lasciato per strada neppure un set. Le italiane sulla terra di Charleroi: non brillano le azzurre all’ Open International Feminin de Wallonie con Grymalska fuori al secondo turno e Barbieri subito eliminata.

San Luis Potosi (10.000$ Messico): prosegue con il torneo messicano di San Luis Potosi, cemento, la rassegna dei tornei Itf appena trascorsi caratterizzati da eccellenti performance targate Futuri Talenti. Torna infatti a colpire dopo un incoraggiante 2011 e un buon 2012 la cristallina speranza estone Anett Kontaveit, 16enne di Tallinn, giunta al secondo centro stagionale.

Era tra le favorite e non ha steccato la Kontaveit che, seconda testa di serie, ha lasciato solo le briciole alle sue avversarie andandosi meritatamente a prendere la coppa del 10k messicano. In finale sbaragliato anche l’ostacolo locale Victoria Rodriguez (classe 1995), 61 61.

Sesto colpo della carriera per l’attuale numero 478 delle classifiche mondiali.Italiane non iscritte.

Praga (25.000$ Rep. Ceca): a Praga adesso per l’altro torneo 25k della settimana, sorprendentemente vinto dalla rivelazione settimanale Katarzyna Kawa, polacca classe ’92 al primo acuto della carriera. Sfata il tabù nel migliore dei modi la numero 476 Wta, brava a far sua la prima coppa sebbene non rientrasse per ranking tra le favorite principali.

Settimana rocamboleca per la giovane Kawa che, nonostante i quattro match vinti di fila al terzo set, è riuscita ugualmente a trovare le forze per affrontare al meglio anche la sfida decisiva dove, questa volta senza fatica, ha surclassato l’esperta padrona di casa Renata Voracova (ex top 100), finita al tappeto per 64 61.

Torneo amaro sulla terra praghese per le uniche azzurre al via, Julia Mair e Federica Di Sarra, bocciate all’esordio.

Portschach (10.000$ Austria): Austria protagonista assoluta nel torneo 10k su terra di Portschach, appuntamento letteralmente dominato dalle giovani padrone di casa.

Tutto un affare di connazionali infatti l’assegnazione del Kelag Ladies Open 2012 con la sesta favorita Yvonne Neuwirth vincitrice in rimonta sulla settima testa di serie Janina Toljan, battuta al terzo per 57 63 63

Ottimo exploit per la 20enne Neuwirth che, fresca di best ranking alla piazza 569, fa suo il primo sigillo dell’anno e della carriera dopo aver perso precedentemente le finali di Alger e Lucknow targate 2012 e 2011.

Promozione a metà per la nostra scommessa Angelica Moratelli che, da prima testa di serie, affonda ai quarti di finale con la sconosciuta ungherese Butka, mentre vanno subito fuori Fusinato e Orlando.

Altri tornei della settimana: Germania fucina di future campionesse, ecco Katharina Lehnert

Braunschweig (10.000$ Germania): va alla Germania la palma di nazione della settimana Itf con il doppio colpo firmato Friedsam-Lehnert, giovanissime campionesse in erba da tenere in assoluta considerazione.

Sforna infatti un nuovo nome nel già ricchissimo panorama di futuri talenti la super-potenza Germania nel torneo casalingo di Braunschweig (terra), dove a fare gli onori di casa è stata la rivelazione classe 1994 Katharina Lehnert, anche lei al primo titolo in carriera.

Inizio in scioltezza e finale thrilling per la terza terza di serie tedesca che dopo un avvio agevole ha incontrato diverse difficoltà nei successivi incontri, arrivando però meritatamente al titolo contro la olandese Cindy Burger, beffata nell’atto conclusivo per un soffio 64 26 76.

Per la Lehnert, da poco entrata tra le prime 500 del mondo, obiettivo centrato al secondo tentativo.

Nessuna rappresentanza italiana nel torneo tedesco.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *