Bordighera, ecco Andreas Seppi

di - 2 Dicembre 2014

Andreas Seppi e Maurizio Masseccesi
(Andreas Seppi, classe 1984 e numero 45 del mondo, con il presidente del Bltc 1878 Maurizio Massaccesi)

BORDIGHERA, ECCO ANDREAS SEPPI

E IL CLUB APRE A TUTTI: NUOVE TESSERE DAL 2015

Bordighera, 1 dicembre – Mentre la pioggia continua a cadere, rovinando le sessioni d’allenamento dei vari professionisti presenti, il Bordighera Lawn Tennis Club 1878 festeggia l’arrivo del suo ‘numero uno’ Andreas Seppi. Dopo aver chiuso la stagione col successo nel Challenger casalingo di Ortisei, l’altoatesino si è preso una decina di giorni di vacanza, prima di fare rientro in Italia. Ad accoglierlo ha trovato coach Massimo Sartori e il preparatore atletico Goran Turza (collaboratore di Dalibor Sirola), prontissimi con le tabelle di lavoro in vista della prossima stagione. Il numero 45 del mondo si fermerà in Riviera per circa quattro settimane, alternando i carichi di lavoro in palestra agli esercizi sui campi, e da gennaio tornerà in campo per provare a riprendersi un posto fra i primi 20 della classifica Atp. Con lui, a Bordighera ci sono anche Marco Cecchinato, l’altro ‘big’ azzurro che ormai da tempo fa base in Liguria, e il suo coach Cristian Brandi, più Pietro Rondoni e tanti altri giovani. Per tutti l’obiettivo di porre le fondamenta in vista del 2015, per compiere lo step in classifica che potrebbe cambiare la loro carriera. “Attendevamo con ansia l’arrivo di Andreas – spiega il presidente Maurizio Massaccesi – e siamo al suo servizio per far sì che anche questa volta tutto vada per il verso giusto. In passato ha più volte speso parole molto positive per noi e il nostro club, e siamo onorati di averlo nuovamente qui”.

L’attenzione del direttivo in questo periodo è naturalmente proiettata sui professionisti, ma non manca il solito occhio di riguardo per la scuola tennis – con ben 65 bambini sui campi – e sui soci, che dal 2015 potranno godere di una succulenta novità. “Per rilanciare l’attività – prosegue Massaccesi – abbiamo deciso di abolire la vecchia tessera associativa, dal costo impegnativo, per lasciar spazio a una formula tutta nuova. Per diventare soci del Bordighera Lawn Tennis Club basterà versare una quota di 50 euro, cui si aggiungerà una piccola spesa per la tessera Fit, agonistica o non. L’unica differenza è che i soci dovranno pagare le ore di gioco come in un club qualsiasi, ma per tutti ci sarà comunque un sostanzioso risparmio di denaro”. Un’idea che, in un periodo di crisi che ha tagliato i fondi nelle tasche di molti italiani, permetterà a chiunque di poter entrare a far parte del più antico tennis club d’Italia. “Ci apriamo alla città e agli appassionati: un bel regalo per tutti. Ancora di più per i bambini, che non dovranno nemmeno pagare il campo. Con questa manovra puntiamo a portare al circolo circa 200 affiliati, per ripartire con un’attività sociale di alto livello. La speranza è che tanti genitori, spinti dall’entusiasmo dei figli che frequentano la scuola tennis, inizino a loro volta a giocare. E per ogni socio, come già lo scorso anno, ci sarà la possibilità più unica che rara di partecipare al torneo di doppio misto con i professionisti”.

BORDIGHERA LAWN TENNIS CLUB 1878: IL PIÙ ANTICO CIRCOLO D’ITALIA

Era il 1878 quando in Riviera nacque il Bordighera Lawn Tennis Club, che poi si radicò nel primo Novecento e a ridosso della Prima Guerra Mondiale. Nell’immediato dopo guerra cominciarono a disputarsi le prime gare a livello sociale e, nel 1927, il Circolo cominciò a organizzare tornei internazionali di alto livello agonistico. Da lì in poi una storia lunga e gloriosa che ha portato fino alle celebrazioni per il centenario del 1978. Oggi il club bordigotto può contare su un passato nobile e un presente di alto livello. Da una parte il primo campo d’Italia, con una targa celebrativa, e dall’altra un’attività fervente. A Bordighera fanno base due dei tecnici italiani più famosi e più vincenti di sempre, Riccardo Piatti, allenatore del Top 10 mondiale Richard Gasquet, e Massimo Sartori, coach di Andreas Seppi, attualmente numero 2 d’Italia. Sei campi in terra rossa e prenotabili on-line, bar, ristorante, club house e palestra.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *