ITF Bagnatica, ai quarti derby Grymalska-Trevisan

di - 29 Agosto 2014

Grymalska Bagnatica

Dagli Us Open di New York al Trofeo Cpz di Bagnatica in meno di sette giorni. Un percorso compiuto da Anastasia Grymalska, 24enne abruzzese nativa di Kiev, che la scorsa settimana ha giocato le qualificazioni nell’ultimo torneo stagionale del Grande Slam, e pochi giorni più tardi è scesa in campo in terra orobica. Ieri la prima testa di serie aveva esordito superando per 6-2 6-4 Alice Balducci, mentre oggi ha raggiunto i quarti di finale, grazie alla vittoria contro la georgiana Margalita Chakhnashvili-Ranzinger, già battuta a Bagnatica nel 2013. Lo scorso anno la Grymalska la spuntò al tie-break del terzo, questa volta ha chiuso con un doppio 6-4, ma è stata comunque battaglia. “Lei è una giocatrice di grande esperienza – ha ammesso l’azzurra – e sa sempre come mettere in difficoltà le avversarie. Sono felice per la vittoria e perché ho giocato meglio rispetto al primo turno, ma non ancora al massimo delle mie possibilità. Rispetto all’inizio dell’anno faccio più fatica e vengo da un periodo avaro di risultati. Ho bisogno di ritrovare un po’ di fiducia”. Sicuramente gliela può dare l’appuntamento di Bagnatica, dove è arrivata in semifinale nelle ultime due edizioni. “Qui mi trovo bene, c’è un bel clima e punto a fare meglio rispetto agli anni scorsi. Mi piacerebbe arrivare in finale, ma preferisco guardare match dopo match”. In più, proprio dal ‘Cpz’ del 2013 è nata la sua collaborazione con Daniel Panajotti, ex coach di Francesca Schiavone, che la segue nella sua accademia nel Veronese. “È un grande allenatore e da lui ho molto da imparare. Cerco di seguire ogni suo consiglio e spero di riuscire presto a ripetere in partita i progressi compiuti in allenamento”. Intanto, sotto la sua guida ha raggiunto la classifica utile per disputare, appunto, il suo primo torneo del Grande Slam. “È stata una bellissima esperienza. Una mattina ero in palestra e nel giro di dieci minuti sono arrivate sei top ten: giocatrici che di solito ammiro in televisione. Essere stata in mezzo a loro è lo stimolo per lavorare duramente giorno dopo giorno, con l’obiettivo di tornarci il prima possibile”.

Nei quarti di finale di domani la Grymalska se la vedrà con l’altra azzurra Martina Trevisan, emersa da una durissima battaglia contro la serba Marina Kachar. Perso il primo set per 6-4, la mancina di Firenze è andata a prendersi per 7-3 al tie-break un durissimo secondo parziale, prima di dilagare nella frazione decisiva, chiusa con un eloquente 6-0. “Sono molto contenta – ha detto a caldo a fine match – perché pur non giocando al massimo ce l’ho fatta, lottando punto su punto. Una vittoria che mi dà fiducia in vista del big match in arrivo: cercherò di giocare la mia partita, senza troppe aspettative”. In attesa degli impegni serali di Camerin (opposta all’altra azzurra Nicole Fossa Huergo) e Moroni, la pattuglia italiana ha perso oggi Corinna Dentoni, toscana trapiantata a Milano, battuta per 6-2 6-4 dalla slovacca Zuzana Zlochova, terza testa di serie della manifestazione. Nella sfida tutta straniera fra la croata Iva Mekovec e l’ucraina Alyona Sotnikova ha invece prevalso la prima, a segno con il punteggio di 6-1 6-3. Domani i quarti di finale del singolare e la finale del doppio. Sul sito del torneo (www.itfbagnatica.it) sono disponibili sia il servizio di livescore, sia la diretta streaming dal Campo Centrale. L’ingresso sarà gratuito per l’intera durata della manifestazione.

RISULTATI
Singolare. Secondo turno: Zlochova (Svk) b. Dentoni 6-2 6-4, Grymalska b. Chakhnashvili (Geo) 6-4 6-4, Trevisan b. Kachar (Srb) 4-6 7-6 6-0, Mekovec (Cro) b. Sotnikova (Ukr) 6-1 6-3.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *