Itf Casale (10.000$): Giulia Bruzzone sorprende Martina Di Giuseppe

di - 14 Settembre 2008

Comunicato Stampa
Itf Casale

La nona edizione del 10.000 $ Itf di Casale Monferrato, in corso di svolgimento sui campi della Canottieri Casale, ha dato oggi i suoi primi verdetti. Il Trofeo Denaldi Legnami – Coppa Banca Popolare di Novara ha promosso oggi 8 giocatrici al main draw, al via domani mattina. Mentre sono ancora in corso due match, sei si sono già conclusi. Tra le “elette” anche due tenniste azzurre. Si tratta della genovese Giulia Bruzzone e di Giulia Gasparri. Entrambe hanno dovuto lottare per guadagnarsi il tabellone principale, dimostrando tenacia e voglia di scalare le classifiche. La Bruzzone, opposta a Martina Di Giuseppe, numero 2 del draw preliminare e 840 Wta, ha vinto in rimonta. Persa infatti la prima frazione al nono gioco, nella seconda ha restituito ugual moneta alla rivale romana (6-3) mettendola in difficoltà con le sue accelerazioni mancine. Nella terza e decisiva si è portata in vantaggio 5-2 e dopo aver fallito due match point, rispettivamente nel settimo e nell’ottavo gioco, si è vista rimontare dalla Di Giuseppe. La chiusura è dunque arrivata al tie-break, nel quale la genovese è stata brava a portarsi subito avanti 5-2 e fermare lo score sul 7-3: 3-6 6-3 7-6 il risultato finale in suo favore. La Gasparri, tennista dalla buona tecnica ma dalla scarsa potenza, ha regolato invece la tedesca Braeutigam. Nel primo set ha sciorinato sicurezza e colpi ed ha chiuso 6-2. Nel secondo ha subito la reazione della rivale, andata a segno anche in virtù dell’incrementato numero dei suoi errori gratuiti. La frazione decisiva ha rivisto l’azzurra salire in cattedra e far sua la contesa con lo score di 6-4. Bene anche la tedesca di origine italiana Paola Sprovieri, che ha superato con un netto 6-2 6-4 Arianna Magagnoli; così l’argentina Krauth che dopo aver sofferto un set contro la sedicenne francese Pons, tennista di buon potenziale e sorriso gardevole, è uscita alla distanza (6-4 6-0); ed ancora l’altra tedesca Hofmann che poco ha concesso a Susanna Mussi (6-1 6-0). La partita più intensa di giornata è stata però quella tra Federica Grazioso e Maria Belen Corbalan, argentina che si allena ormai da alcune stagioni stabilmente in Italia. Primo set per la sudamericana, secondo per l’azzurra, con identico score. Più potente la Grazioso, più esperta e mobile l’argentina. Nel terzo set è risultato decisivo il break operato dalla Corbalan nel sesto gioco (4-2). La racchetta sudamericana non ha più resistituito il vantaggio ed ha posto il sigillo al testa a testa sul 6-3 3-6 6-3. Gli ultimi due nomi delle qualificate usciranno dai confronti tra l’ucraina Lytovchenko, che in mattinata aveva piegato a sorpresa Martina Caregaro, numero 1 delle qualificazioni, e Giulia Sussarello; tra l’austriaca Sepp e la tedesca Wagner. Domani prenderà il via il tabellone principale di singolare con i primi match (la chiusura è prevista per martedì). In campo anche alcuni doppi, per una lista guidata dal tandem Sulpizio/Chieppa.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *