Nations Challenge, Italia-Slovenia per la qualificazione

di - 29 luglio 2017
Ana Lanisek (foto Maffeis)

Da Italia-Slovenia, finale della Nation Cup – Lampo Trophy che due settimane fa ha premiato le azzurrine, a Italia-Slovenia, turno decisivo per la qualificazione alla fase finale di agosto del Tennis Europe Nations Challenge by Head, la più importante competizione a squadre al mondo per under 12. È il responso del sabato dell’Olimpica Tennis di Rezzato (Brescia), che – con l’Italia a riposo e già promossa alla finale – ha visto la formazione slovena dominare senza difficoltà l’ultimo match del girone contro la Bosnia Erzegovina, e conquistare il secondo posto nel Gruppo A. Decisive, come al solito, Ela Nala Milic e Ana Lanisek, a segno rispettivamente contro Maria Ivankovic (6-0 6-2) e Rania Music (6-1 6-3). Poi il doppio Milic/Viriant ha siglato il definitivo 3-0 e ha promosso le slovene di capitan Rok Ferjan al match contro l’Italia, in programma domenica dalle 9 del mattino. La curiosità è che le ragazze slovene saranno esattamente le stesse battute dall’Italia nella Nation Cup, mentre la formazione azzurra è cambiata completamente. In gara, capitanate da Vincenzo Izzo, ci saranno Anna Paradisi, Benedetta Sensi e Federica Urgesi, a segno per 3-0 sia contro la Gran Bretagna sia contro l’Austria, e premiate da un prezioso giorno di riposo proprio alla vigilia del duello decisivo. La vincente passerà alla fase finale del Tennis Europe Nations Challenge by Head, che dal 10 al 13 agosto accoglierà le otto migliori formazioni femminili d’Europa sui campi dell’Association Sportive di Ajaccio, in Corsica (Francia).

L’altra sfida decisiva per la qualificazione sarà invece fra la Polonia e la Gran Bretagna. Nel duello decisivo del Gruppo B le britanniche l’hanno spuntata per 2-1 contro l’Austria, conquistando il doppio decisivo grazie al successo per 6-3 6-2 della coppia Ogunwale/Roach ai danni di Kostic/Rothensteiner. In precedenza, al successo in rimonta di Tamara Kostic su Given Roach, al tappeto con il punteggio di 5-7 7-5 6-2, ha risposto Jaquelyn Ogunwale, passata per 7-5 7-6 (12-10 al tie-break) su Liel Marlies Rothensteiner, alle prese nel corso del match con qualche noia di natura muscolare. Tutto facile invece per la Polonia, imbattuta a Rezzato proprio come l’Italia. Dopo le vittorie contro Slovenia e Bosnia Erzegovina, le polacche hanno risolto già nei singolari il duello contro la Croazia, grazie ai successi di Malwina Rowinska su Leticia Tarocco, 7-5 6-2, e di Daria Gorska, che superando con un doppio 6-1 Petra Marcinko ha conservato la sua imbattibilità nella competizione. Oltre ai due match-qualificazione, domenica è in programma anche la finale per il quinto e sesto posto, conteso fra la Croazia e l’Austria. Già sicura della settima piazza, invece, la Bosnia Erzegovina. Tutte le finali sono in programma a partire dalle 9.00, con ingresso gratuito.

I RISULTATI

GRUPPO A

Slovenia b. Bosnia ed Erzegovina 3-0

Ela Nala Milic (SLO) b. Maria Ivankovic (BIH) 6-0 6-2, Ana Lanisek (SLO) b. Rania Music (BIH) 6-1 6-3, Milic/Viriant (SLO) b. Ivankovic/Azabagic (BIH) 6-1 6-1.

Polonia b. Croazia 2-0

Malwina Rowinska (POL) b. Leticia Tarocco (CRO) 7-5 6-2, Daria Gorska (POL) b. Petra Marcinko (CRO) 6-1 6-1. Da concludere: Pieczynska/Rowinska (POL) vs Tarocco/Rajki (CRO).

GRUPPO B

Gran Bretagna b. Austria 2-1
Tamara Kostic (AUT) b. Given Roach (GBR) 5-7 7-5 6-2, Jaquelyn Ogunwale (GBR) b. Liel Marlies Rothensteiner (AUT) 7-5 7-6, Ogunwale/Roach (GBR) b. Kostic/Rothensteiner (AUT) 6-3 6-2.

Riposa: Italia

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *