Futures da 25k: unico cambiamento finora in calendario

di - 18 Dicembre 2015

logoitf

di Michele Galoppini (@MikGaloppini)

Mesi orsono era arrivata l’ufficialità da parte dell’ITF di un cambiamento tanto atteso e tanto sperato da giocatori e giocatrici “di seconda fascia”, che a causa delle sempre crescenti difficoltà a sbarcare il lunario speravano in un aumento di montepremi nei tornei gestiti dagli ITF, quantomeno di quelli di minor fascia al femminile.

Era stato così deciso che progressivamente dall’inizio del 2016, con “fine dei lavori” entro l’inizio del 2017, i Future da 10k e da 15k sarebbero diventati rispettivamente da 15k e da 25k, e soprattutto con ospitalità garantita così da ridurre drasticamente le spese dei giocatori, spesso dedicate proprio agli hotel. Inoltre, era prevista una rivoluzione dei montepremi al femminile: 10k, 25k, 50k, 75k e 100k sarebbero diventati rispettivamente 15k, 25k, 60k, 90k, 125k, con ospitalità garantita nelle due fasce più basse.

L’attesa di vedere i nuovi calendari ITF per questo cambiamento lascia però, per ora, un po’ delusi. Unico cambiamento effettivamente applicato è quello al maschile e solo nel passaggio da 15k a 25k. Primo e storico Future 25k sarà infatti negli USA, a Los Angeles in California dal 4 gennaio, che peraltro ha per ora una lista iscritti molto interessante, vicina a quella di un Challenger (probabilmente anche perché si tratta di inizio anno e perché le cancellazioni sono ancora possibili). Per il resto, sperando di non essere disattesi nelle speranze, bisognerà attendere ancora si-spera-poco tempo…

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *