ITF MASCHILI e CHALLENGER: La situazione a metà stagione ed alcune considerazioni – Seconda Parte

di - 5 Luglio 2008

di Luca Brancher


Vladimir Ignatik

c. La Classifica Italiana

Come abbiamo precedentemente visto è l’Italia l’assoluta dominatrice a livello ITF con i suoi 24 successi ottenuti fino al 29 giugno. Scendendo nel particolare possiamo andare a valutare quali siano stati i giocatori azzurri che si sono meglio espressi in questa prima parte di stagione, al di là dei titoli conquistati.
Grazie ad un’ottima prestazione indoor, Andrea Stoppini guida questa particolare classifica, ma la sua leadership gli sarà a breve tolta da Tomas Tentoni, che pare aver finalmente superato i propri annosi problemi fisici. Che siano due cavalli di ritorno come i due citati, oppure volti nuovi come Matteo Marrai o Riccardo Ghedin (rispettivamente terzo e quarto in questo speciale ranking) a rinvigorire la truppa azzurra a livello challenger ha poca importanza, la speranza è però quella che presto alcuni di loro innalzeranno definitivamente il loro livello.



(posizione dalla 1 alla 5)

(in giallo la barra dei punti conquistati, in verde quelli ottenuti indoor, in grigio quelli su cemento e in rosso quelli sulla terra battuta)


(posizione dalla 6 alla 10)
(in giallo la barra dei punti conquistati, in verde quelli ottenuti indoor, in grigio quelli su cemento e in rosso quelli sulla terra battuta)


Dettaglio:


Stoppini 56 punti
(W: SuiF1, FraF5; F: Sui F3; S: AutF2; Q: ItaF2, SuiF2, Ita F8)
Tentoni 53 punti (W: ItaF6, ItaF18; F: ItaF3; S: ItaF7, ItaF13, ItaF14; Q: ItaF3B)
Marrai 51 punti ( W: Ger F7; F: ItaF3B; ItaF6; S.: ItaF1, PolF1)
Ghedin 47 punti (W: GreF1, NorF1; F: KuwF2; Q: RusF1, TurF6, KuwF1)
Petrazzuolo 44 punti (W: ItaF12; S: ItaF8, ItaF13, ItaF14, ItaF19; Q: ItaF2)
Azzaro 39 punti
(W: EsaF1, PanF1, ItaF3B; Q: CroF3)
Vanni 37 punti (W: UkrF1, UkrF2; S: NorF3; Q: AutF3, BulF1, HunF2)
Lorenzi 30 punti (W: ItaF2; S: ChnF1, ChnF2)
Piccari F. 30 punti (W: ItaF16; S: ItaF3, ItaF8; Q: EgyF1, ItaF7)
Da Col 27 punti (W: GbrF8; Q: PorF2)

d. The King of Clay

Nicolas Coutelot, con i suoi cinque titoli, domina la classifica relativa ai tornei sulla terra battuta, avendo per altro giocato solo su questa superficie i 9 tornei in cui si è destreggiato in questo 2008. A considerevole distanza lo seguono i due leader della classifica generale, vale a dire Victor Ionita e Jeroen Masson, quest’ultimo appaiato dall’ex leader su rosso, Javier Genaro-Martinez.
Citazione particolare la merita Dacian Craciun, che ha messo in fila una serie di 22 vittorie consecutive nei tornei di casa, portandosi così al sesto posto di questa graduatoria. Avanzano prepotentemente anche delle new entry, come il belga Yannick Mertens e l’ungherese Attila Balazs, giocatori ancora giovani (classe 1987 il fiammingo, di un anno più giovane il secondo).



Dettaglio evoluzione per mesi dei punti conquistati dai top ten:

Coutelot 88 punti (Gennaio: 0; Febbraio: 28; Marzo: 0; Aprile: 18; Maggio 0; Giugno: 42)
Ionita 65 punti (G: 0; F: 0; Mo: 0; A: 14; M: 25; G: 26)
Masson 64 punti (G: 0; F: 18; M: 12; A: 4; M: 0; G: 30)
Genaro-Martinez 64 punti (G: 17; F: 9; M: 8; A: 14; M: 16; G: 0)
Flock 57 punti (G: 0; F: 3; M: 10; A: 14; M: 5; G: 25)
Craciun 54 punti (G. 0; F: 0; M: 0; A: 2; M: 26; G: 26)
Tenconi 53 punti (G. 0; F: 9; M: 14; A: 6; M: 12; G: 12)
Mertens 52 punti (G. 0; F: 1; M: 2; A: 10; M: 32; G: 7)
A. Balazs 51 punti (G. 0; F: 0; M: 6; A: 6; M: 18; G: 21)
Veronelli 51 punti (G. 19; F: 0; M: 0; A: 18; M: 13; G: 1)
Moraru 51 punti (G. 0; F: 0; M: 8; A: 12; M: 11; G: 20)
Marrai 51 punti (G. 1; F: 4; M: 16; A: 0; M: 6; G: 24)


e. Tra i due litiganti, Hocevar gode

Avevamo lasciato questa classifica con Artem Sitak e Colin Ebelthite a contendersi il primato. Come da proverbio, a fine giugno, troviamo i due litiganti superati dal classico terzo incomodo, vale a dire Ricardo Hocevar, tennista brasiliano che aveva già brillato nello scorso febbraio e che, con una vittoria nel mese di giugno, ha saputo mettere la freccia, lasciandosi alle spalle il russo e l’australiano. I tornei su questa superificie sono quelli meno “europei”, visto che per la maggior parte si disputano o in Oriente oppure nei continenti americani. Non deve meravigliare quindi la presenza nella top 10 di due giapponese, Tatsuma Ito, vincitore di tre tornei, e Satoshi Iwabuchi, oppure dell’uruguaiano Marcel Felder, protagonista dei tornei sudamericani. Da segnalare anche Vladimir Ignatik, numero 1 tra gli under 18, di cui parleremo più avanti

Dettaglio evoluzione per mesi dei punti conquistati dai top ten

Hocevar 62 punti (Gennaio: 0; Febbraio: 32; Marzo: 0; Aprile: 0; Maggio 0; Giugno: 30)
A. Sitak 60 punti (G: 12; F: 6; Mo: 18; A: 24; M: 0; G: 0)
Ebelthite 60 punti (G: 0; F: 18; M: 39; A: 0; M: 3; G: 0)
De Heart 58 punti (G: 19; F: 0; M: 3; A: 12; M: 0; G: 24)
Klein 54 punti (G: 0; F: 1; M: 18; A: 4; M: 10; G: 21)
T. Ito 51 punti (G: 0; F: 12; M: 16; A: 20; M: 3; G: 0)
Blandin 49 punti (G: 0; F: 36; M: 13; A: 0; M: 0; G: 0)
Iwabuchi 43 punti (G: 0; F: 0; M: 1; A: 12; M: 30; G: 0)
Ignatik 41 punti (G: 14; F: 6; M: 3; A: 0; M: 0; G: 18)
Felder 40 punti (G: 22; F: 0; M: 0; A: 0; M: 18; G: 1)
Ghedin 40 punti (G: 0; F: 0; M: 0; A: 0; M: 28; G: 12)

f. Un italiano sul tetto del..palazzetto

Andrea Stoppini è in testa alla classifica “invernale”, ovvero quella ristretta ai tornei che si disputano indoor. Rispetto all’aggiornamento di maggio, però, questa classifica non ha subito sostanziali modifiche, per cui è superfluo qualsiasi tipo di commento, non essendoci modifiche sostanziali di cui discutere.

Dettaglio evoluzione per mesi dei punti conquistati dai top ten

Stoppini 53 punti (Gennaio: 4; Febbraio: 15; Marzo: 34; Aprile: 0;)
Mannarino 43 punti (G: 31; F: 0; Mo: 12; A: 0)
Gojowczyk 37 punti (G: 30; F: 5; M: 0; A: 2)
Greul 36 punti (G: 24; F: 12; M: 0; A: 0)
Faurel 35 punti (G: 18; F: 1; M: 16; A: 0)
Chekhov 32 punti (G: 0; F: 0; M: 0; A: 32)
Seifert 31 punti (G: 28; F: 0; M: 3; A: 0)
Goodall 30 punti (G: 6; F: 12; M: 12; A: 0)
Oger 27 punti (G: 6; F: 12; M: 9; A: 0)
Koniusz 26 punti (G: 10; F: 4; M: 3; A: 9)

g. Ignatik re tra gli under 18

Come anticipato, il bielorusso Vladimir Ignatik, nel 2007 numero 1 al mondo nella categoria juniores, è in testa alla graduatoria ITF che prende in considerazione solo i nati dopo il Primo Gennaio 1990. Il vincitore 2007 del Roland Garros junior ha frequentato assiduamente i futures americani – pur essendo bielorusso risiede infatti negli Stati Uniti – cogliendo il successo alla prima occasione utile e trovando altri risultati interessanti, come la vittoria nel 15.000$ nella sua terra natia lo scorso giugno. Molto distanziato troviamo Jonathan Eysseric, il talento mancino francese, che vanta già 30 punti nel suo bottino.
Sono comunque loro due i veri dominatori, per il resto hanno trovato la via del successo settimanale anche Grigor Dimitrov, Alexander Domijan, Chase Buchanan, Evgeny Donskoy e Gastao Elias.

Dettaglio Punti Conquistati per Torneo

Ignatik 53 punti (W: UsaF2, BlrF1; F: EspF18; S: UsaF5; Q: UsaF3, UsaF6, GbrF6, EspF17)
Eysseric 30 punti (W: TurF6; S: FraF3; Q: ItaF6, TurF5, FraF9)
Janowicz 17 punti (W: SuiF3; Q: GbrF6)
Dimitrov 17 punti (W: EspF20; Q: EspF21)
Domijan 15 punti (F: UsaF15; S: UsaF11; Q: UsaF2)
Buchanan 15 punti (W: UsaF9; Q: UsaF10)
Donskoy 14 punti (W: UkrF3)
Elias 13 punti (W: UsaF3)
Yang 13 punti (S: IndF1, KorF3)
Belyaev 12 punti (S: UkrF2, UkrF3; Q: RouF4)

h. Velotti veleggia verso il primato

Il vincitore dei tornei under 16 di Montecatini e dell’Avvenire, l’argentino Agustin Velotti, è il tennista under16 ad aver conquistato il maggior numero di punti nei tornei professionistici ITF. Grazie al quarto e alla semifinale ottenuti lo scorso maggio nei tornei del suo Paese, Velotti si candida a far parlare di sé, nel futuro, come uno degli esponenti della promettentissima nidiata 92. Lo seguono a ruota il non conosciutissimo statunitense Denis Kudla, semifinalista nell’ultima settimana di giugno, ed il greco Konstantinos Mikos, altro tennista non propriamente sulla bocca di tutti, ma nonostante ciò in grado di vincere una partita in tutte le kermesse (3) che hanno avuto luogo nella penisola ellenica. Presenti anche diversi nomi noti, come Bhambri, Tomic, Harrison, Krajinovic e Miccini.



Dettaglio Punti Conquistati

Vellotti 6
(S: ArgF3; Q: ArgF2)
Kudla 4 (S. UsaF15)
Mikos 3 (2T: GreF1, GreF2, GreF3)
Bhambri 3 (Q: IndF5; 2T: IndF4)
Tomic 3 (2T: AusF4, JpnF3, ItaF13)
Harrison 2 (2T: CanF2, UsaF7)
Souto 2 (Q: VenF3)
Krajinovic 2 (Q. UsaF10)
Miccini 1 (2T: ItaF11)
Fernandes 1 (2T: BraF8)
Arguello 1 (2T: ArgF3)


i. Bellucci si conferma

Chiudiamo questa seconda parte introducendo l’argomento che verrà trattato nel prossimo articolo, vale a dire il mondo challenger: noto da tempo che questa tipologia di tornei, nel 2008, ha trovato un leader nel brasiliano Thomaz Bellucci, classe 1987, vincitore di 4 competizioni ed oramai concentrato nella scalata verso una posizione da top-50. Discorso analogo si potrebbe fare per il numero 4 di questa classifica, Eduardo Schwank, mentre per gli altri due tennisti che costituiscono il podio, Nicolas Devilder e Yen-Hsun Lu, si tratta di vecchie conoscenze del mondo challenger. Sono undici i tennisti ad aver superato quota 200 punti in questa prima metà di stagione, con diverse riconferme ed alcune sorprese, come il giapponese Go Soeda.

Dettaglio Punti Conquistati per Torneo

Bellucci 352 (W: Santiago, Florianopolis, Tunisi, Rabat; Q: Sao Paulo, Bordeaux)
Lu 280
(W: Waikoloa, New Delhi; F: Busan, Lanzarote, New Delhi; S: Kyoto)
Devilder 271 (W: Braunschweig, Constanta; S: Barletta, Chiasso, SanRemo, Kosice; S: Prostejov; Q: Monza, Ostrava)
Schwank 265 (W: Cremona, Roma, Bordeaux; F: Santiago; S: La Serena; Q: Salinas)
C. Rochus 246 (W: St. Brieuc, Zagreb; F. Rijeka; S: Tangeri, Prostejov; Q: Meknes)
Soeda 237 (W: Kyoto, Busan, New Delhi; S: New Delhi; Q: Waikoloa, Leon)
Andujar 224
(F: Telde, Reggio Emilia; S: Napoli, SanRemo, Milano; Braunschweig; Q: Miami)
Bohli 205 (W: Lanzarote; F: Noumea, Dallas; S: Waikoloa; Q: Cremona, Surbiton)
Dabul 204
(W: San Luis Potosi; S: Leon, Florianpolis, Ostrava; Q: Salinas, Prague, Braunschweig)
Daniel 202 (W: Bogotà; F: Napoli; S: Sao Paulo; Q: Furth)
Gabashvili 201 (W: Telde, Karlsruhe, Milano)

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *