Qualificazioni Roland Garros 2019, Jasmine Paolini: “Lo scorso anno ho sentito pressione, ora sono più consapevole”

di - 21 Maggio 2019
Jasmine Paolini
Jasmine Paolini - foto Stefano Berlincioni

Non solo Martina Trevisan. Dopo il successo della giocatrice di Firenze, un’altra toscana approda al secondo turno di qualificazioni del Roland Garros 2019. Si tratta di Jasmine Paolini, brava ad imporsi sulla tedesca Anna Zaja con il punteggio di 6-2 6-4 in un’ora e mezza esatta di partita. Queste le dichiarazioni in esclusiva dell’azzurra.

“Sono molto contenta perchè finalmente ho vinto la mia prima partita qui a Parigi”, ha dichiarato emozionata Paolini. “L’anno scorso ero arrivata con tante aspettative. Credo che la pressione di giocare su questi campi ed un piccolo infortunio mi abbiano leggermente bloccato nel 2018, mentre ora sono più tranquilla e consapevole del mio gioco”. Tante partite e un 2019 ricco di palcoscenici prestigiosi stanno caratterizzando la stagione della giovane azzurra. “Disputare tornei del circuito maggiore è la chiave per migliorarsi e mettere da parte punti importanti per il ranking. C’è grande felicità per aver raggiunto il tabellone principale a Roma, nonostante la sconfitta con la Kenin. Insieme al mio coach, Renzo Furlan, sto trovando la giusta continuità e le cose, d’ora in avanti, non possono che migliorare”. Infine una considerazione anche dal punto di vista tecnico. “Sto lavorando molto sul servizio, un colpo che ho migliorato notevolmente rispetto al passato. Ora testa al prossimo turno”.

La giocatrice toscana dovrà vedersela con la slovacca Rebecca Sramkova.

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *