Qualificazioni Roland Garros 2019, Romina Oprandi: “Mi mancavano emozioni del genere”

di - 21 Maggio 2019
Romina Oprandi - foto Ray Giubilo
Romina Oprandi - foto Ray Giubilo

Svizzera, classe 1986, con un passato da numero 32 del mondo. Bruciando le tappe dopo l’ultimo infortunio, l’ennesimo di una carriera poco fortunata da questo punto di vista, Romina Oprandi è tornata ad illuminare i campi del Roland Garros superando con un netto 6-3 6-1 la connazionale Ylena In-Albon nel match valido per il primo turno di qualificazioni al secondo Slam della stagione. Abbiamo raccolto le sue parole, ricche di emozione, al termine della partita.

“Tornare qui a Parigi dopo tanto tempo è fantastico” – ha dichiarato sorridendo la Oprandi. “Negli ultimi anni ho fatto tanti sacrifici, sono felicissima di essere di nuovo su questi campi. Non è facile trovare continuità dopo tutte le operazioni subite, non c’è giorno che io non senta dolore ma la cosa più bella è senza dubbio tornare a giocare. Oggi non pensavo di potermi esprimere così, quando sto bene so che posso battere anche giocatrici importanti. Avevo giocato a settembre del 2018 un $15.000, poi sono stata ferma otto mesi. Sapevo che disputare un derby, con una giocatrice in forma, sarebbe stato complicato. I medici mi hanno detto che forse era presto per scendere in campo dopo l’ultima operazione alla spalla ma avevo troppo voglia di provare ancora queste emozioni. L’ambiente qui è stupendo, sono molto felice”.

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *