Bol piace un sacco: 16 le top 100 iscritte

di - 24 Maggio 2019
L'impianto a due passi dal mare che ospita il torneo. Sullo sfondo il Corno d'Oro, fra le spiagge più famose dell'Adriatico

Sedici Top-100 e ventisei delle prime 116 giocatrici al mondo. Il tutto considerando che le Top 50, da regolamento, non hanno diritto a iscriversi e possono partecipare soltanto attraverso le wild card (due) a loro riservate. Sono i numeri da urlo regalati dall’entry list del Croatia Bol Open, il torneo Wta 125 che da quattro anni porta il tennis di alto livello nell’affascinante cornice dell’isola croata di Brazza, dove per una settimana lo sport si fonde con divertimento, mare, sole, spiagge e cultura, creando un “pacchetto” imperdibile per gli appassionati. La dimostrazione migliore della qualità dell’appuntamento diretto da Feliks Lukas arriva proprio dalla quantità di big che hanno prenotato un posto per l’evento, in calendario da martedì 4 a domenica 9 giugno (il torneo non prevede le qualificazioni), segno che a Bol si trovano davvero a meraviglia. A comandarle c’è la tedesca Anna-Lena Friedsam, scivolata fuori dalle prime 500 del mondo a causa di un anno di stop per infortunio ma iscritta col ranking protetto (al n.50), seguita da Daria Gavrilova e dalle campionesse delle ultime due edizioni. Una è la serba Aleksandra Krunic, vincitrice nel 2017, l’altra la campionessa in carica Tamara Zidansek, giovane slovena che proprio col titolo di dodici mesi fa a Bol completò l’aggancio alla Top 100.

A BOL DOPO IL ROLAND GARROS – Ma le giocatrici di spessore sono tantissime: c’è l’ex Top 10 Timea Bacsinszky, la vincitrice del 2016 Mandy Minella, la tedesca Laura Siegemund (una che due anni fa sulla terra vinceva il Premier di Stoccarda), Kristyna Pliskova, sorella della n.2 al mondo – e fresca vincitrice a Roma – Karolina, e la stellina polacca Iga Swiatek, già a ridosso delle prime 100 del ranking a soli 17 anni. Non è detto che sui campi del BlueSun Tennis Center ci saranno tutte, perché l’evento si gioca nella seconda settimana del Roland Garros e qualora qualcuna dovesse fare strada a Parigi sarebbe costretta a rinunciare a Bol, ma l’edizione alle porte ha comunque tutte le carte in regola per diventare la migliore di sempre. Anche perché, non va dimenticato, ci sono anche sei wild card a disposizione degli organizzatori, che ne hanno assegnate due (alle croate Jana Fett e Tena Lukas) e all’ultimo momento potrebbero portare a Bol altri nomi importanti.

ABBONAMENTI DA 13 EURO – A sorridere insieme agli organizzatori ci sono tutti gli appassionati, che potrebbero aver scovato il posto ideale dove unire lo sport a una bella vacanza nei pressi del Corno d’Oro (Zlatni Rat), una delle spiagge più famose dell’Adriatico. Il tutto a prezzi assolutamente popolari: l’abbonamento per l’intera settimana del Croatia Bol Open parte da 13 euro, davvero pochissimo se si considera sia la qualità delle giocatrici in campo, sia la location meravigliosa che è pronta ad accoglierle. Un mix da provare almeno una volta.

L’ENTRY LIST DEL CROATIA BOL OPEN (AL 23 MAGGIO) – Anna-Lena Friedsam (GER, 50, SR), Daria Gavrilova (AUS, 55), Aleksandra Krunic (SRB, 67), Tamara Zidansek (SLO, 70), Polona Hercog (SLO, 71), Sara Sorribes Tormo (ESP, 73), Kaia Kanepi (EST, 77), Magda Linette (POL, 84), Mona Barthel (GER, 85), Jil Teichmann (SUI, 87), Fiona Ferro (FRA, 88), Anna Karolina Schmiedlova (SVK, 92), Timea Bacsinszky (SUI, 95), Stephanie Voegele (SUI, 96), Mandy Minella (LUX, 99), Astra Sharma (AUS, 100), Iga Swiatek (POL, 103), Johanna Larsson (SWE, 104), Laura Siegemund (GER, 105), Dalila Jakupovic (SLO, 107), Anna Tatishvili (USA, 107, SR), Kristyna Pliskova (CZE, 108), Denisa Allertova (CZE, 109, SR), Irina-Camelia Begu (ROU, 113), Bernarda Pera (USA, 115), Ysaline Bonaventure (BEL, 116).

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *