Agnieszka Radwanska è la regina di Singapore

di - 1 Novembre 2015

Radwanska

di Sara Montanelli

Cala il sipario sui campi di Singapore che questa settimana hanno ospitato il torneo più atteso di quest’ultima stagione, le Wta Finals, in cui si sono contese il titolo le otto migliori giocatrici del mondo.

L’assenza di Serena Williams ha sicuramente facilitato il cammino della regina di Singapore:  Agnieszka Radwanska che ha trionfato contro Petra Kvitova, entrambe ex numero 2 del mondo.

La Kvitova ha già vinto questo torneo nel 2011, in finale contro Viktoria Azarenka. Entrambe sono approdate in finale dopo un’annata andata a migliorare: la Kvitova ha affrontato una stagione fatta di alti e bassi; mentre la Radwanska, dopo un 2015 cominciato male in cui è arrivata ad essere numero 26 della race, è riuscita a vincere due tornei, Tokyo a Tianjin.

Questa settimana le due giocatrici hanno vinto un solo match nel girone all’italiana, la polacca contro Simona Halep 7-6(5) 6-1, mentre la ceca contro Lucie Safarova 7-5 7-5.

Nelle due semifinali, entrambe sono riuscite a fermare le due dominatrici assolute dei due gironi, Petra Kvitova ha battuto Maria Sharapova, regina del girone rosso, 6-3 7-6(3), mentre la Radwanska ha eliminato Garbine Muguruza, l’imbattuta del girone bianco, 6-7(5) 6-3 7-5.

Nella finale che non ci si aspettava, una partita che non ci aspettava.

Nel primo set ha rotto subito il ghiaccio Agnieszka Radwanska che è partita poco contratta a differenza della sua avversaria. La polacca ha concesso solo un errore gratuito contro i 16 della ceca che è risultata molto fallosa. Una Radwanska perfetta ha conquistato il primo set in 33 minuti con il risultato di 6-2.

Sembrava tutto molto semplice per la polacca anche nel secondo set, si è ritrovata subito 3-1 sopra. La Kvitova è riuscita a trovare la chiave giusta per sbloccare la situazione e portarsi in vantaggio 4-3 vincendo tre game consecutivi. Grande set per la ceca che è riuscita a ritrovare la fiducia e la sicurezza nel servizio e a ridurre gli errori non forzati trovando nuove soluzioni in avanzamento. Sono stati 20 i vincenti della ceca contro i 4 della polacca. Il secondo set è volato nelle sue mani in 44 minuti con il risultato di 6-4.

La 45ma edizione del Master è stata decisa nel terzo set.

Il set decisivo è stato un continuo capovolgimento di situazione. È partita bene la Kvitova continuando la serie positiva del secondo set: 2-0 per lei. Ha recuperato subito la Radwanska bloccando la fuga della ceca verso la vittoria, tre game consecutivi per la polacca: 3-2. Controbreak immediato di Petra Kvitova: 3 pari. Ennesimo capovolgimento del risultato: Agnieszka Radwanska  ha conquistato il titolo più importante della sua carriera vincendo il terzo set 6-4. A fine match ha  dichiarato: “Nei momenti importanti ho sempre fatto la scelta giusta. Non so neanche io come ho fatto a vincere. Questa vittoria per me significa tutto, è la prima finale qui, la prima vittoria e non poteva andare meglio.”

Agnieszka Radwanska è la prima polacca a vincere il Master, da domani sarà la numero 5 della classifica Wta.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *