Itf Ortisei (100.000$ +h): La Presentazione del Torneo

di - 2 Ottobre 2008


(Karin Knapp – Foto Nizegorodcew)

Comunicato Stampa
Ufficio Stampa Itf Ortisei

Giubileo ad Ortisei con Karin Knapp: Sembra un torneo WTA

Gli Internazionali Tennis Val Gardena/Südtirol quest’anno festeggiano un giubileo. La decima edizione del torneo ITF femminile in programma dal 11 al 19 ottobre 2008 sarà senza ombra di dubbio il torneo più prestigioso della storia gardenese. L’aumento del montepremi da 75.000 dollari a 100.000 dollari più l’ospitalità per le giocatrici e la nuova data (da fine gennaio/inizio febbraio il torneo si sposta ad ottobre) porteranno ad Ortisei la bellezza di 21 giocatrici comprese nei Top 100 della graduatoria mondiale. Sembra incredibile.

17 Top 100 al via

Wolfgang Wanker, il direttore del torneo, era incredulo quando la settimana scorsa ha visto per la prima volta la “entry list” per 2008. Al termine delle iscrizioni per il torneo tennistico più importante dell’Alto Adige la cifra sensazionale di 21 Top 100 hanno confermato la loro presenza in Val Gardena. Fino a martedì la lista è rimasta quasi identica con 17 top cento al via dopo che tre giocatrici (Maret Ani, Roberta Vinci e Yaroslava Shedova) proprio questo lunedì sono tornati fra i top 100. “Meglio di cosí non poteva proprio andare. Il nostro record precedente era del 2006 con dieci giocatrici comprese nelle Top 100 in tabellone. Possiamo offrire agli spettatori il torneo più spettacolare mai visto da queste parti”, dice il presidente del comitato organizzatore. Carmelo Di Dio, il supervisor del ITF per la settimana ad Ortisei, ha contattato Wanker telefonicamente dopo avere dato uno sguardo al tabellone principale. “Sembra un torneo WTA e non un torneo ITF, anche se Ortisei alla decima edizione con il 100.000 dollari più H ha raggiunto il massimo livello di tornei ITF”.

Nuova data

Durante gli US Open del 2007 la federazione internazionale (ITF) ha deciso di giocare dal 2008 il primo turno della Fed-Cup subito dopo gli Australian Open, proprio durante la “settimana gardenese”. Gli organizzatori allora non avevano altre soluzioni che cercare una nuova data per garantire un torneo all’altezza degli ultimi anni. „Abbiamo deciso di andare in ottobre, quando il circuito WTA torna di nuovo in Europa dopo la tournee negli Stati Uniti e in Asia. La scelta della data è stata azzeccata”, dice Wanker. E anche la decisione di dare l’ospitalità (l’organizzatore paga l’hotel alle giocatrici in tabellone) si è rivelata più che giusta. “Tante giocatrici hanno scelto di giocare da noi in tabellone piuttosto di andare a fare le qualificazioni a Zurigo. Durante il torneo di Ortisei infatti si gioca solo il WTA di Zurigo (montepremi 600.000 dollari) ma la maggior parte delle giocatrici al di fuori dei Top 40 viene ad Ortisei. “Penso sia anche un riconoscimento nei nostri confronti per il lavoro svolto negli ultimi anni. Da noi le professioniste si sono sempre trovate benissimo. E la lista di quest’anno ci da ragione”.

Karin Knapp la grande attrazione

La grande stella del torneo quest’anno è Karin Knapp. La giocatrice di vertice in Alto Adige, proprio da Ortisei nel 2007 ha iniziato la sua marcia trionfale nel mondo, arrivando fino al 35esimo posto nel ranking mondiale dopo la finale di Anversa a febbraio. Dopo tre mesi di stop per problemi al cuore la pusterese quest’estate, ha ripreso a giocare dagli US Open. “Lunedì alle 17 Karin ha confermato la sua presenza in Val Gardena e quando la decisione era sicura ero davvero felicissimo. Perché la sua partecipazione da un ulteriore valore al nostro torneo”, dice Wanker. “Se fosse stato un altro torneo, Karin avrebbe giocato le quali a Zurigo”, dice il suo coach Marco Boesso, “ma Ortisei è un torneo particolare, e quello di casa”. La Knapp tornerà per vincere finalmente una partita. Il suo record gardenese parla di tre sconfitte al primo turno negli ultimi tre anni.

Tantissime favorite

Dire chi sarà la favorita è quasi impossibile. „Però le possibilità che il torneo finalmente lo vincerà una giocatrice dei top 100 è davvero aumentata“, dice Wanker. Sembra impossibile ma é vero: anche se tutte le vincitrici di Ortisei (vedi allegato) prima o dopo sono entrate sotto i cento del ranking WTA la vincitrice attuale non è mai stata una top 100.

Wanker: “È vero non possiamo offrire ai tifosi la numero 21 come due anni fa con Anna Lena Groenefeld, ma abbiamo così tanti nomi grandi che è veramente difficile tirarne fuori uno”. L’elenco delle favorite viene guidato dall’argentina Gisela Dulko, attualmente la numero 48 al mondo. Ma anche la ex-numero undici, la francese Nathalie Dechy (adesso 89) o l’ex-bambina prodigio Lucie Safarova dalla Repubblica Ceca (WTA 72) arrivano in Val Gardena per vincere il torneo.

Wild Cards: tre altoatesine nelle qualifcazioni

La prima wild card per il tabellone principale é andato alla slovena Polona Hercog, che si è meritato l’invito dagli organizzatori grazie alla vittoria nel torneo ITF Juniores (Under 18) di Salsomaggiore nel 2007. Hercog é un talento emergente a livello mondiale e a 17 anni vanta già la posizione numero 231 nel computer WTA. Tre “inviti” sono ancora da definire, due delle quali sono a disposizione della federazione italiana (FIT), una rimane agli organizzatori. Una candidata a un posto in tabellone è sicuramente Evelyn Mayr, la numero due altoatesina dietro alla Knapp, che anche in questa stagione ha fatto progressi, arrivando fino al numero 339 nella classifica mondiale tre giorni fa – il suo best ranking.

Nelle qualificazioni il pubblico locale potrà vedere all’opera grazie alle wild card anche tre giocatrici altoatesine. Greys Moroder, la 16enne stella del tennis locale, vanta la classifica 2.7 ed è una promessa a livello under 16. Interessante anche il debutto al livello altissimo di Julia Mayr. La 17enne di Valdaora è la numero tre in Alto Adige dietro alla Knapp e alla sorella Evelyn e nelle classifiche mondiali la troviamo in 628. posizione. Una terza wild card degli organizzatori è andata a Linda Mair (23) di San Martino in Passirio, quest’anno in forza al Tennuoto in Serie A-2.

Le qualificazioni durano tre giorni

Il torneo del 2008 si allunga di un giorno e parte non domenica 12, ma sabato 11 ottobre con il primo dei tre giorni delle qualificazioni, che termineranno lunedì 13 per assegnare i quattro posti liberi nel main draw. Il tabellone principale con le 32 “primedonne” partirà martedì 14 ottobre per concludersi domenica 19. Altra novità nel 2008: la finale del doppio da sempre in programma domenica, si disputerà sabato sera. Così la domenica è riservata alla finale del singolare in programma alle ore 17.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *