Titolo regionale di wheelchair tennis alla Canottieri Baldesio: superata Active Sport per 2-1

di - 12 Ottobre 2020
Dario Benazzi (sinistra) e Giovanni Zeni hanno consegnato alla Canottieri Baldesio di Cremona il titolo regionale a squadre di tennis in carrozzina (foto Antonio Di Leo)
Dario Benazzi (sinistra) e Giovanni Zeni hanno consegnato alla Canottieri Baldesio di Cremona il titolo regionale a squadre di tennis in carrozzina (foto Antonio Di Leo)

Due soli punti. È quanto è mancato ad Active Sport per conquistare la prima edizione del Campionato regionale a squadre di tennis in carrozzina, ospitato dall’associazione bresciana sui campi del Tennis Forza e Costanza. Per chiudere i giochi sarebbe bastato conquistarli nel secondo singolare con capitan Ivano Boriva, invece la vittoria non è arrivata e il titolo è finito meritatamente nelle mani della Canottieri Baldesio di Cremona, capace di confermare i pronostici della vigilia. Fra le quattro formazioni lombarde in gara a Brescia i favoriti erano loro, e l’hanno dimostrato anche nel 2-1 imposto in finale ai padroni di casa, partiti meglio ma poi agganciati e superati. Già, perché il primo punto di giornata era stato di un ottimo Edgar Scalvini, che nella sfida fra numeri uno contro Giovanni Zeni l’ha spuntata per 6-1 4-6 10/5, lasciandosi sfuggire un secondo set combattuto ma poi controllando il tie-break decisivo, condotto addirittura per 9-1 e poi chiuso al quinto match-point. Tuttavia, proprio in quei minuti sul campo accanto prendeva forma la bella rimonta di Dario Benazzi, che contro Boriva è stato costretto a cancellare l’1-6 del primo set e poi uno svantaggio di 4-1 nel tie-break finale. Ma proprio quando il tanto pubblico presente iniziava ad annusare il successo del team locale, Benazzi ha risalito la corrente e ha agganciato Boriva sul 6-6, lanciando un finale infuocato. Lo splendido punto che portava il brsciano sull’8-7 pareva decisivo, invece sarebbe rimasto l’ultimo del suo match, col rivale bravo a vincere gli ultimi tre (compreso un preziosissimo ace sull’8-8) e a imporsi per 1-6 6-4 10/8.

A quel punto è stato di nuovo determinante il doppio, come già in entrambe le semifinali del sabato. Ne è nata un’altra sfida lunga e combattuta, che ha incoronato Benazzi e Zeni con un doppio 6-4. Decisiva la seconda metà di entrambi i set: la coppia di Active Sport, composta da Boriva e Scalvini, ha condotto per 4-3 nella prima frazione e addirittura per 4-2 nella seconda, ma nei momenti cruciali la tattica dei rivali ha pagato. La coppia cremonese, coordinata in panchina dal capitano Roberto Bodini e dal team manager Alceste Bartoletti, ha abbassato il ritmo degli scambi provando esclusivamente a limitare gli errori, ed è riuscita a vincere di slancio gli ultimi quattro game del match, conquistando il titolo regionale. “Come prima edizione – ha detto Walter Schmidinger, consigliere regionale Fit deputato all’attività del tennis in carrozzina – non potevamo chiedere di meglio. Abbiamo vissuto una due giorni intensa, con incontri di alto livello e un’organizzazione perfetta. Lavoreremo per rendere questo evento sempre più importante e frequentato”. Soddisfatti anche gli organizzatori, guidati dal presidente di Active Sport Marco Colombo: “Nonostante la sconfitta – ha detto – siamo contentissimi di come è andata. Organizzare un torneo così, di questi tempi, non era affatto scontato. Grazie a chi ci è stato vicino, dagli sponsor a tutte le persone che hanno collaborato. È anche grazie a loro che Active Sport continua a confermarsi in primo piano a livello nazionale nello sport in carrozzina”.

RISULTATI
Finale campionato regionale a squadre tennis in carrozzina
Canottieri Baldesio Cremona b. Active Sport 2-1
Edgar Scalvini (A) b. Giovanni Zeni (C) 6-1 3-6 10/5, Dario Benazzi (C) b. Ivano Boriva (A) 1-6 6-4 10/8, Benazzi/Zeni (C) b. Boriva/Scalvini (A) 6-4 6-4.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *