Master della Brianza: dal 20 aprile l’edizione n.39

di - 5 Aprile 2019
La presentazione della 39esima edizione del Master della Brianza (foto GAME)

L’entusiasmo nella voce di Marco Gerosa, deus ex machina del Master della Brianza, è più che giustificato. Perché il suo gioiellino, fra le manifestazioni più longeve d’Italia nel suo genere, è sempre più vicino al traguardo delle 40 edizioni che verrà tagliato nel 2020. Anno dopo anno il Master cresce e si migliora, per stare al passo coi tempi e con i cambiamenti del mondo del tennis di Terza e Quarta categoria. Nel caso specifico dell’edizione numero 39, presentata come tradizione al Centro Commerciale Auchan di Monza, le novità riguardano tutte le categorie, e sono studiate per raddrizzare il tiro dopo i cambiamenti dello scorso anno in merito ai passaggi di classifica federale di metà stagione. Quest’anno il problema non si porrà, perché i circuiti saranno ancora tre, ma con vita propria: uno di Terza categoria maschile (che per la prima volta apre le porte del Master della Brianza anche ai 3.1), uno di Quarta categoria maschile e uno femminile limitato alle 3.4. “Questa separazione era il grande obiettivo per la 40a edizione – spiega Gerosa – ma abbiamo deciso di anticipare il progetto, così da avere eventualmente la possibilità di correggere qualcosa in vista del prossimo anno”. Oltre alla storica apertura ai 3.1 nel maschile, la modifica più decisa riguarda le donne. “Lo scorso anno – dice ancora Gerosa – il limite era 3.2, ma ci siamo accorti che si poteva far meglio”. Così, senza paura, gli organizzatori hanno spostato di nuovo il “taglio” a 3.4, rinunciando a malincuore ad alcune delle migliori giocatrici dell’ultima edizione ma con l’obiettivo di coinvolgere un maggior numero di atlete di Quarta categoria. Insomma, il traguardo delle 1.170 iscrizioni raggiunte nel 2018 si può migliorare, e a occhio e croce è già ‘nel mirino’.

Il Master della Brianza 2019 scatta il 20 aprile dai campi dell’At Cesano Maderno (Terza e Quarta categoria maschile), ed è pronto a fare tappa in 11 club diversi, fra realtà storiche del circuito, novità e piacevoli ritorni. Fra questi, divisi fra le province di Monza e Brianza e Lecco, c’è anche la terra battuta del Tennis Club Arcore, in passato sede del Master finale e di ritorno in calendario dopo qualche stagione di assenza. La new entry stagionale, invece, è il Top Sporting Club: una realtà di nuova affiliazione a Osnago (Lecco), con due campi in erba sintetica. “Hanno rimesso a nuovo la struttura con tanta voglia di ripartire forte – racconta Gerosa -, e hanno bussato alla nostra porta. Noi ci siamo, e ci proviamo volentieri”. A Osnago si giocherà una tappa femminile dal 13 luglio e una maschile di Terza categoria dal 31 agosto, quando dopo lo stop per le vacanze estive scatteranno le ultime tre tappe. Serviranno per ultimare le classifiche in vista del Master conclusivo, di nuovo in programma – dal 21 settembre – al Villa Reale Tennis di Monza, anche quest’anno club promotore della manifestazione. In gara al Master ci saranno un totale di 24 giocatori: i primi otto di ognuna delle tre classifiche stagionali, stilate coi punti distribuiti tappa dopo tappa. “Da Monza ci danno un grande sostegno – spiega Gerosa – ed è sempre un successo vedere un calendario con ben 23 tornei, più i tre Master finali. È un bello sforzo per tutti, ma c’è tanta volontà di far bene e tanta energia: ci impegniamo ogni anno come se fosse il primo”. Invece sono già 39, col quarantesimo dietro l’angolo.

IL MASTER ON-LINE

Tutte le informazioni relative all’edizione 2019 – i tabelloni, i risultati e le classifiche – saranno disponibili e consultabili sempre sul sito web www.masterdellabrianza.it.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *