Il ciclone Raonic entra nei 40

di - 21 Febbraio 2011

di Sergio Pastena

Andiamo a vedere come di consueto le variazioni settimanali della classifica.

Top 10

Questa settimana non ci sono variazioni di classifica, anche se è da registrare il passo in avanti di Andy Roddick che, con la vittoria nell’Atp 500 di Memphis, consolida l’ottavo posto raddoppiando la distanza che lo separa da Verdasco, fuori subito nel torneo americano. Bene anche Soderling, che con la vittoria di Marsiglia sfonda quota 6.000 e aumenta di qualche punto il distacco su Murray.

Top 50

Il ciclone Raonic entra nei primi 50 e lo fa andando direttamente al numero 37: il canadese è senza dubbio la rivelazione di questo inizio di stagione e a fargli posto è il francese Jeremy Chardy, stabile comunque in termini di punti così come Starace e Seppi.

Top 100

Gli americani di seconda fascia approfittano di Memphis per rientrare tra i primi 100 in grande stile: Kendrick e Russell arrivano rispettivamente al numero 83 e 90 come conseguenza dei quarti di finale raggiunti nel torneo americano. Male invece l’Argentina: Leonardo Mayer e Horacio Zeballos escono dai cento.

Up

Sette posizioni di miglioramento per Cilic grazie alla finale di Marsiglia: non bastano al croato per rientrare nei 20 (è attualmente ventunesimo) ma frenano la discesa degli ultimi mesi. Abbiamo già detto di Raonic, Kendrick e Russell (rispettivamente +22, +27 e +17) ma sono da segnalare anche i miglioramenti di Tursunov e Blake, che avanzano di 24 e 20 posizioni (così come Acasuso, ancora fuori dai 200 ma che segna un bel +34) Il salto della settimana, però, è ancora una volta di Juan Martin Del Potro, che scala la bellezza di 132 posizioni attestandosi al numero 166.

Down

Tempi duri per Querrey e Isner, che questa settimana raccolgono poco o niente ed escono rispettivamente dai 20 e dai 30. Tra i primi 100 male anche Benneteau, Petzschner, Zvere e Marchenko, che perdono tutti tra le dieci e le venti posizioni. Sempre più malinconica la classifica di Ivo Karlovic, che scende al numero 141(-26) ma il gambero della settimana è Karol Beck, a cui escono i punti della vittoria nel Challenger di Belgrado: -39 posizioni e fuori dai primi 150. Considerando che due settimane fa era saldamente nei 100, l’umore dello slovacco non dovrebbe essere dei migliori…

Italiani

Poco o nulla, le solite piccole variazioni in una settimana che aveva anche pochi appuntamenti a livello di Challenger e Futures. Ci piace segnalare il best ranking, al numero 473, di Stefano Travaglia, che continua a progredire un tassello alla volta. Esce dai 300, invece, Thomas Fabbiano, che perde 16 posizioni e si assesta al numero 305.

© riproduzione riservata

18 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *