Cronache da Montecarlo – Volume 6 – Seppi: “Non gioco in Davis”

di - 11 Aprile 2010

Andreas Seppi

di Alessandro Nizegorodcew (inviato a Montecarlo)

Montecarlo, 11 Aprile 2010 – Andreas Seppi si è qualificato per il secondo turno del Masters 1000 di Montecarlo, superando il belga Olivier Rochus per 7-6 rit. per un problema alla schiena del suo avversario. Al secondo turno per l’altoatesino ci sarà la sfida col vincente del match che vedrà opposti Marcos Baghdatis (che ancora non si è visto qui a Montecarlo) e Albert Montanes (che è avanti 2-0 nei precedenti con Seppi). Nell’articolo importanti dichiarazioni di Seppi in chiave Davis e sull’argomento accrediti al Foro Italico.

Niente partenza Seppi. Andreas inizia bene il primo set, portandosi subito 40-0 sul proprio servizio. Ma la partenza-Seppi sembra comunque profilarsi, con l’altoatesino che perde 4 punti di fila, concedendo subito una palla break al suo avversario. Annullata l’occasione al belga, Seppi tiene il servizio. Il set procede seguendo i servizi sino al 4-3 Seppi, quando Rochus chiama l’intervento del fisioterapista per un problema alla schiena. Nonostante il problema fisico, Rochus gioca un bellissimo gioco sul 5-5 strappando il servizio all’azzurro a 0. Nel game successiva è la volta di Seppi, che giocando in maniera molto solida breakka a 15 il belga e si va al tie-break.

Tie-break e vittoria. Il tie-break inizia con Seppi al servizio che subisce subito un minibreak, ma l’azzurro è carico e concentrato e mette a segno un diritto lungolinea da urlo riportandosi sul 2-2. Il punto decisivo del parziale arriva però sul 3-2 Seppi e servizio Rochus. Il belga effettua una smorzata al limite della perfezione, Seppi arriva in corsa in maniera disperata e tenta una contro corta incrociata di diritto che va a segno con tanto di ovazione del pubblico (non numerosissimo sugli spalti a causa del grande freddo e di un vento che assomiglia più ad una bufera). Seppi continua a giocare in maniera molto solida il tie-break, aggiudicandoselo 7-3. Dopodiché Rochus si ritira.

Queste le parole di Andreas Seppi in conferenza stampa:

Sul match: “E’ stato un buon match giocato in condizioni sicuramente non semplici. Ho giocato un buon tennis dopo 10 giorni di allenamento sulla terra. Al secondo turno troverò il vincente di Montanes-Baghdatis. Sono due giocatori molto diversi. Il cipriota ancora non si è visto e non so quanto si sia allenato sulla terra. Con lo spagnolo invece ho perso due volte. Sulla terra il mio gioco a volte rende di più, perché si fa meno fatica contro avversari dal grande servizio e durante lo scambio, anche se non sei in piena fiducia con i colpi, puoi alzare le traiettorie e lottare punto su punto.”

Sulla stagione: “Ero molto contento del mio inizio di stagione, nonostante i risultati non fossero straordinari. Ma in campo mi sentivo sempre bene. Durante la stagione indoor sono invece andato ad alti e bassi, tirando comunque fuori qualche bella partita. Per quanto concerne i due masters 1000 americani sono molto deluso. Ho giocato male e non sono riuscito a dimostrare nulla del mio potenziale.”

Sulla Davis: “Ho già detto che non giocherò in questo 2010 e quindi non prenderò parte alla sfida con l’Olanda.”

Sul mancato accredito al Foro Italico per Cazzaniga (e Bisti; n.d.r.): “Io nemmeno lo sapevo. Che dire, decidono loro… Penso che possano entrare in questo problema i miei rapporti con la federazione e la questione davis. A volte fanno di questo sfregi, come il video della davis dal quale sono stato tolto. Penso possano essere delle ripercussioni anche per causa mia.”

© riproduzione riservata

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *