Il 2010 di… Matteo Viola

di - 29 Novembre 2010


(Matteo Viola – Foto Nizegorodcew)

Matteo Viola è stato certamente uno dei migliori azzurri per quanto concerne la stagione 2010. Il giovane tennista veneto, classe 1987, ha disputato un’annata eccezionale scalando ben 211 posizioni, portandosi dal numero 424 di fine 2009 all’attuale numero 213. Grandissimo rovescio bimane e mobilità straordinaria, Teo è cresciuto molto nel servizio e nel diritto, fino a pochi mesi fa veri e propri punti deboli del suo tennis. Gli obiettivi, a questo punto, iniziano ad essere giustamente ambiziosi.

Voto alla Stagione 2010: “Il voto che mi assegno è un bel 8. Ho disputato una bellissima stagione, capendo di potermela giocare con tutti.”

Aspetti Positivi e Negativi del 2010: “L’aspetto positivo è sicuramente quello di aver giocato alla pari con ottimi giocatori e soprattutto durante tutto l’arco della stagione, con grande continuità. Devo invece assolutamente migliorare il servizio.”

La Migliore Partita dell’Anno: “Tutto il torneo di Palermo e i due match persi, ma giocati alla grande, contro Giraldo in altura in Colombia a casa sua e contro Volandri al challenger della Rai.”

Migliorie Apportate e da Apportare: “Lavorerò moltissimo sul servizio e su alcuni dettagli del mio diritto, che ritengo comunque abbia già fatto un bel salto di qualità.”

Obiettivi 2011: “Non voglio parlare di numeri ma voglio sfruttare tute le mie qualità per arrivare il più in alto possibile.”

Programmazione Inizio 2011: “Andrò sicuramente in Australia, anche se ancora non ho deciso quale torneo disputare prima. Il dubbio è tra l’Atp di Brisbane e il challenger di Noumea.””

Preparazione Invernale: Ho già iniziato la preparazione che durerà 6 settimane. Sarà leggermente più corta del solito, a causa della mia prima trasferta australiana. Punterò molto sull’aspetto atletico e su alcuni accorgimenti tecnici.”

© riproduzione riservata

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *