ITF: Crepaldi approda al secondo turno ad Heraklion. Benissimo la Trevisan a Essen

di - 30 Maggio 2019
Martina Trevisan - Foto Stefano Berlincioni

Nella giornata odierna, nonostante il rinvio per pioggia dei match di singolare a Reggio Emilia e Grado, sono scesi in campo diversi azzurri nei vari ITF “esteri”. In campo maschile da segnalare l’esordio vincente nel 15.000 di Heraklion di Erik Crepaldi. Il ventinovenne di Vercelli ha infatti sconfitto con lo score di 7-5 6-4 il qualificato bulgaro Martin Dimitrov. Ora, al secondo turno, l’azzurro sfiderà il tedesco Valentin Guenther. Nel torneo greco arrivano, però, anche brutte notizie: sono, infatti, stati sconfitti i qualificati Gian Marco Ortenzi e Edoardo Graziani. Il primo è stato eliminato col punteggio di 6-3 6-2 dall’americano Peter Kobelt, sesta testa di serie del torneo. Graziani, invece, è stato battuto ancor più nettamente (6-2 6-1) dallo statunitense Henry Craig. Notizie negative giungono anche dall’ITF di Bacau, dove erano impegnati nella giornata odierna ben 5 azzurri. L’unico ad approdare al secondo turno dell’importante torneo rumeno è stato infatti il qualificato Luca Tomasetto, che ha sconfitto con un nettissimo doppio 6-1 la WC rumena Bogdan Andrei Manole. Al secondo turno il ventitrenne azzurro se la vedrà con la testa di serie numero 2 del tabellone, ossia il cileno Alejandro Tabilo, in un match che si prospetta certamente più complicato. Sono stati, invece, sconfitti gli altri azzurri. In ordine di tempo il primo ad essere eliminato è stato il qualificato Raffaele Giuliano, battuto con un perentorio 6-1 6-0 dal rumeno Mircea-Alexandru Jecan. Poco dopo è stato sconfitto a sorpresa la sesta testa di serie del torneo Riccardo Balzerani, eliminato con un netto 6-2 6-3 dal colombiano Eduardo Struvay, ex top 200, ed attualmente numero 789 del ranking ATP. Successivamente sconfitti anche Giovanni Fonio e il qualificato Omar Giacalone. Il primo, dopo l’ottima finale raggiunta la settimana scorsa a Bucharest, non riesce a ripetersi e viene elinminato da un altro colombiano, ossia Christian Rodriguez, che vince con lo score di 6-7(6) 7-6(1) 6-2. Giacalone è stato invece invece battuto con un nettissimo 6-2 6-1 dallo svedese Dragos Nicolae Madaras.
Non è andata meglio nel 15.000 di Tabarka, dove erano impegnati Riccardo Perin e Giulia Carbonaro. L’azzurro, in tabellone grazie ad una WC, è stato infatti sconfitto al primo turno dal qualificato argentino Nicolas Bianchi col seguente score: 4-6 6-1 6-3. La Carbonaro, invece, dopo aver passato le quali è stata sconfitta con lo score di 1-6 7-5 6-4 dall’australiana Jelena Stojanovic.
Infine, in campo maschile, erano due gli azzurri impegnati nell’ITF di Gyula: Fabrizio Ornago e Alessandro Coppini. Il tennista lombardo, terza testa di serie del torneo, ha sconfitto, in rimonta (3-6 6-2 6-3), la WC di “casa” Gergely Madarasz ed ora sfiderà lo slovacco Marek Semjan. Coppini, dopo aver passato le quali, è stato invece sconfitto con un doppio 6-4 dal brasiliano Joao Lucas Da Silva.
In campo femminile, oltre alla Carbonaro, impegnata solo un’altra azzurra, ossia Martina Trevisan nel 25.000 di Essen. La venticinquenne fiorentina, terza testa di serie del torneo, ha vinto il suo match di secondo turno con la macedone Lina Gjorcheska per 6-3 6-4 ed approda ai quarti di finale, dove sfiderà la rumena Elena Gabriela Ruse.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *