Tennis Europe Trieste: esordio facile per i favoriti Tabacco e Pigato

di - 23 Giugno 2015

Giorgio Tabacco spaziotennis

di Giulio Gasparin (@GiulioGasparin)

In una giornata fredda per la stagione e piuttosto ventosa, con picchi di 70km/h di Bora proprio sui campi del TC Triestino, situato sulle alture del carso, si sono esauriti i match di primo turno non giocati nella giornata di ieri e si sono conclusi alcuni secondi turni, determinando i primi quarti di finale. Si è riusciti a scongiurare anche il rischio pioggia, cominciata a scendere abbondante solo al termine del programma odierno.

Il match di apertura sul centrale è quello della vincitrice del Lemon Bowl 2015 e finalista degli italiani under 11 dello scorso anno Lisa Pigato, opposta alla Lucky Loser croata Matea Biondic. L’azzurra, proveniente da una vittoriosa settimana patavina, ha lasciato solo due giochi alla sua avversaria, chiudendo agilmente con un doppio 6-1. Per lei domani ci sarà una sfida con l’austriaca Roxana Repasi. Nell’unico altro match femminile di primo turno ancora non giocatosi dopo la prima giornata, un’altra italiana è arrivata al successo e si è trattato della wild card Chiara Castellano, che ha trovato una bella vittoria per 6-2 6-3 sulla qualificata russa Maria Nikitina. Per la Castellano domani ci sarà un’altra qualificata, la polacca Giulia Barberini.

Si sono invece allineati due quarti di finali nel primo e terzo quarto di tabellone. Nella parte alta Punnin Kovapitukted ha avuto la meglio in una sfida tra qualificate della nipponica Rio Osoegawa, che si è arresa con il punteggio di 6-0 6-2. Anche la sua avversaria è uscita da una sfida tra qualificate, poiché l’elvetica Maria Micaela Fiacan ha superato la georgiana Nino Natsvilishvili 7-5 6-2.

Non ci sarà un derby italiano nel terzo quarto del tabellone femminile, perché a negarlo è stata l’austriaca Johanna Halper, che ha sconfitto Syria La Cerra 7-5 6-0, continuando nella tradizione iniziata ieri, quando nessun austriaco ha lasciato strada ad un giocatore azzurro. Ci proverà Alice Gubertini ad andare controcorrente, ma non prima di dopodomani, mentre oggi l’azzurra ha agilmente piegato le resistenze poste dalla qualificata slovena Sara Lisjak con un comodo 6-3 6-2.

Anche i primi turni mancanti del torneo maschile sono stati completati nell’arco della giornata odierna. Il vincitore dei campionati italiani under 11 della scorsa estate, Giorgio Tabacco, ha aperto la sua esperienza triestina con una convincente vittoria sulla wild ward Francesco Castellano per 6-1 6-2. Per l’azzurro al secondo turno ci sarà un austriaco, Lukas Kaltseit, che ha in mattinata sconfitto Lorenzo Macioce, anch’egli entrato in tabellone grazie ad una wild card, con il punteggio di 6-2 6-2. In aiuto all’idea che si possa finalmente scongiurare il tabù di una vittoria azzurra contro gli avversari d’Austria è arrivata una vittoria in doppio proprio da parte di Tabacco, in coppia con Alexander Gammariello, su Kaltseit e Nico Mucic. Nell’ultimo primo turno da completarsi è arrivata un’altra vittoria azzurra grazie a Simone Cavallieri che ha avuto la meglio dell’egiziano Hussein El Tawil in due comodi set chiusi per 6-1 6-2.

Nel tabellone maschile si sono allineati gli accoppiamenti del primo e dell’ultimo quarto di finale. Nella parte alta Giulio Perego, dopo la bella vittoria nel torneo di consolazione di Padova, ha aggiunto un’altra vittoria nell’unico match di singolare andato al terzo set di questa giornata. Perego ha avuto così la meglio di Simone Poeta, che aveva trovato il suo miglior gioco e grande convinzione dopo aver passato le qualificazioni, ma si è infine arreso 6-3 4-6 7-5. Per l’azzurro ci sarà una sfida contro un vicino di casa di questo circolo, lo sloveno Lun Obrul, che ha facilmente ottenuto un pass per i quarti battendo Gabriele Piraino 6-2 6-1. Nell’ultimo quarto sarà un’altra sfida Slovenia-Italia a tenere banco con Jon Lan Suntar, che ha battuto Enrico Baldisserri 6-1 6-2, opposto al già citato Gammariello, che ha battuto il tedesco Fedor Richter 6-3 6-2.

Anche i tabelloni di doppio sono entrati nel vivo, con diverse coppie interessanti che si sono allineate alle semifinali. Nel tabellone femminile, saranno Bondarenko/Fiacan contro Dodooglu/Osoegawa e Paterno/Serafini contro Paoletti/Pigato le due sfide del penultimo turno del torneo. Al maschile, troviamo invece Gavelli/Pampanin contro Gammariello/Tabacco e Andrejic/Boskovic contro Safonov/Salomatov. Ancora tanta Italia quindi, a conferma che le grandi doti azzurre da doppisti cominciano e si confermano già in tenera età.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *