Race to MEF Challenger Francavilla al Mare, trionfa Di Nicola: “Emozione incredibile”

di - 19 Aprile 2019
Gianluca Di Nicola - Marta Magni Images
Gianluca Di Nicola - Marta Magni Images

Gianluca Di Nicola si aggiudica prima tappa della Race to MEF Challenger, andata in scena sui campi in terra rossa del Circolo Tennis Francavilla al Mare Sporting Club. Il ventitreenne di Avezzano alza al cielo il trofeo e guadagna la wild card per il tabellone principale degli Internazionali di Tennis d’Abruzzo | GoldBet Tennis Cup, l’ATP Challenger 80 organizzato da MEF Tennis Events che avrà luogo da lunedì 22 a domenica 28 aprile nella stessa sede.

Dopo aver eliminato Mattia De Bernardis con il punteggio di 6-3 3-6 6-2 e Raffaele Censini con il punteggio di 6-0 6-1, la testa di serie numero 3 del tabellone ha affrontato in finale Giorgio Ricca. Difficile fare un pronostico alla vigilia su un match che prometteva spettacolo e tanto equilibrio. Sul campo, però, Di Nicola ha brillato più del suo avversario (numero 5 del seeding), aggiudicandosi l’incontro con il punteggio di 6-4 6-1 in un’ora di gioco circa.

C’è tanta soddisfazione per questo risultato – afferma l’ex numero 522 ATP dopo la finale – perché con l’istituzione dell’ITF World Tennis Tour ho perso tantissimi punti e mi risulta molto difficile giocare abitualmente Challenger. Sono felicissimo di poter disputare il tabellone principale di Francavilla al Mare. Questo circolo dista appena un’ora da casa mia, ci vengo da quando ero under 10: tutti fanno il tifo per me e mi vogliono bene, la mia emozione è raddoppiata”.

Poi l’analisi di questa prima metà di stagione: “Ho svolto una lunga preparazione invernale, poi ho scelto i tornei open BNL perché giocare al Foro Italico è sempre un mio obiettivo. Sono stato anche a Santa Margherita di Pula per prendere punti ATP, ma con le nuove regole è difficilissimo: la strada è lunghissima. Anche per questo sono contento della Race to MEF Challenger che permette di raggiungere i tabelloni principali dei Challenger, in cui basta una vittoria per prendere punti ATP”.

In conclusione i programmi dei prossimi mesi: “Penso di disputare quasi tutti i tornei della Race to MEF Challenger e di tornare in Sardegna per riprendere classifica internazionale. Inoltre giocherò qualche open con montepremi”.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *